Prato, 10 agosto 2017 - Arrestati due ladri che avevano appena tentato di svaligiare una casa gettando l'allarme dell'abitazione nel wc. Stamani alle 6 due gazzelle dei carabinieri sono intervenute in via Righi, non lontano dal casello autostradale di Prato Est, dove era stato segnalato un furto in abitazione.

La segnalazione è partita da una società privata di videosorveglianza che aveva notato sui propri monitor due uomini entrare in un casa sotto la loro vigilanza mentre il proprietario si trovava in vacanza al mare. L'intervento dei militari e la descrizione acquisita dai filmati delle telecamere ha consentito di individuare i due ladri mentre questi stavano cercando di fuggire. I due, entrambi trentenni di nazionalità georgiana, dopo aver forzato la porta di ingresso di un appartamento al secondo piano di un condominio, avevano divelto alcune telecamere interne del sistema di videosorveglianza e buttato il sistema acustico in un wc nel tentativo di evitare che continuasse a suonare l'allarme.

La casa era completamente a soqquadro ma nulla è stato asportato poiché i due sono stati disturbati dall'arrivo dei carabinieri. Arrestati per tentato furto in abitazione in concorso saranno sottoposti a giudizio nel corso della mattinata di domani.