Prato, 7 dicembre 2017 - Un parcheggio un po’ sospetto – poi diventerà chiaro: era per avere l’auto pronta alla fuga senza ostacoli davanti – poi una rapida occhiata nei paraggi per controllare di non essere visto, infine l’entrata in azione. Senza contare, però, che non ci sono solo gli occhi umani da tenere in considerazione: esistono quelli elettronici, che in questo caso hanno ripreso tutta la scena.

Il «film» è andato in onda ieri mattina poco dopo le 8 in via Fosso del Masi, a Paperino. Un furto messo a segno di mattina, alla luce del sole. Una delle telecamere di sicurezza installata sul terrazzo di un’abitazione ha ripreso l’uomo che parcheggia la sua auto bianca a retromarcia, di fronte a una Mercedes Classe A di colore scuro. L’uomo scende, passa accanto all’auto e nota una borsa al suo interno. Dopo pochi secondi ripassa sullo stesso marciapiede e con un gesto fulmineo spacca il finestrino, prende la borsa e sale di nuovo sulla sua auto, per partire a tutta velocità. Nella borsa c’erano un telefono, documenti e delle chiavi.

«Adesso rubano in pieno giorno, incuranti di tutto – si lamenta un residente della zona – Non hanno più paura di nulla e noi dobbiamo assistere senza poter fare nulla».

La speranza è che il filmato, opportunamente visionato dalle forze dell’ordine, consenta di individuare il ladro.