Prato, 3 gennaio 2018 - Un 37enne cinese è stato arrestato martedì sera in via Paisiello dal nucleo investigativo dei carabinieri.

L'uomo, domiciliato in via Spontini, è considerato un "grossista" delle droghe sintetiche sull'asse Milano-Prato. L'uomo, clandestino, era già stato arrestato nel 2013 a Milano; dopo due anni di carcere si è trasferito a Prato, dove ha ripreso il suo commercio illecito. La sua "specializzazione" erano le droghe sintetiche ed è stato trovato in possesso di stupefacenti per un valore commerciale di circa 60mila euro tra shaboo (circa 600 grammi), ketamina (100 grammi) e ecstasy (95 pasticche).

Quando doveva trasportare ingenti carichi usava i pacchi del caffè per nascondere la "roba", mentre al dettaglio la smerciava nascondendola in salviette profumate con il marchio Ferrari.