Prato, 20 aprile 2017 - In tasca il biglietto dell'autobus con il quale era arrivato da Napoli a Firenze e poi a Prato e il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Bologna "per motivi umanitari", in corpo quattordici ovuli di cocaina. E' stato così arrestato dalla squadra mobile di Prato il nigeriano di 26 anni sorpreso martedì sera, attorno alle 23.40, a Mezzana, vicino al casello autostradale di Prato Est.

L'uomo era a bordo di una Renault Megane con altri due connazionali. I poliziotti hanno avuto il sospetto che potesse essere un corriere della droga: portato all'ospedale, è stato sottoposto a una radiografia che ha individuato gli involucri di droga nel suo colon. I poliziotti hanno atteso che li espellesse naturalmente: alla fine sono stati contati 14 ovuli contenenti cocaina per 237,60 grammi in tutto, sequestrati insieme a 1.100 euro.

Il 26enne è stato arrestato.