Vaiano (Prato), 6 febbraio 2018 - "Ormai si è sparsa la voce". Fanno capire o intendere così alcuni migranti, mentre si accalcano in pieno pomeriggioa raccogliere (e provarsi) i vestiti che si trovano ammassati fuori dal «raccoglitore d’indumenti usati in buono stato». Il contenitore si trova a Vaiano nelle vicinanze della stazione di servizio TotalErg ed è gestito da Eurorecuperi. Il lucchetto non sembra essere stato forzato, ma fatto sta che il raccoglitore, diventato un vero e proprio albero della cuccagna, ha attirato l’interesse di molti. Alcuni addirittura si sono dati da fare cercando di entrarvi all’interno per racimolare qualche straccio.

Una guerra fra poveri che però ha scatenato polemiche sui social su cui sono state postate alcune foto della vicenda. Ad onor del vero tutto è cominciato domenica sera, quando l’assalto agli abiti usati è stata immortalata in uno scatto pubblicato successivamente su Facebook. Uno scatto capace di scatenare in poche ore un’ondata polemica con più di 400 commenti di ogni genere.

Nicola Picconi