Notizie Prato
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
LA DEA BENDATA

Vince 100mila euro al lotto
E offre da bere a tutto il bar

La dea bendata innamorata dell’appassionata costanza di un giocatore pratese che per un anno di seguito ha puntato su cinque numeri. Il fortunato è 40enne padre di famiglia che lavoro nel settore tessile

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Prato, 6 settembre 2008 - La dea bendata sapeva che a Prato c’era bisogno di far calare un po’ di soldi. Ma per muovere il destino doveva trovare anche una situazione particolare. Non la sfacciataggine della giocata improvvisa, casuale, occasionale. Eh sì tante volte ha vinto per caso chi ha staccato una giocata già preparata dal ricevitore del lotto ed ha investito pochi euro. No, stavolta la fortuna ha scelto la passione e la costanza. Davvero così: un giocatore del lotto che per un anno ha investito venti euro per sognare che uscissero cinque numeri è stato finalmente premiato.

 

Non ha fatto proprio il colpo del secolo (basti pensare al montepremi del Superenalotto), non gli è uscita la cinquina agognata, ma quattro numeri sì. Una bella, bellissima quaterna che gli ha fruttato con l’estrazione di giovedì scorso centomila euro. I numeri? Quelli usciti sono stati il 10, il 71, l’80 e l’83 sulla ruota di Firenze. Lo scenario della maxivincita è la tabaccheria Katia di via Bologna 196 a Coiano. In particolare l’appassionato giocatore ha puntato tre euro e mezzo sulla quaterna e poi ha raggranellato tanti, tanti altri euro con i terni conseguenti. Ha puntato venti euro e si è portato a casa un bel po’ di sogni da realizzare. Chi è il vincitore? Il ricevitore Stefano Diddi lo conosce ed è stato proprio contento che il 'tesoretto' sia finito in quelle mani.

 

E’ un quarantenne padre di famiglia, un lavoro nel tessile, una vita con i problemi più o meno di tutti tanto che i centomila euro aiuteranno davvero a vivere meglio e a fare quelle spese necessarie che finora erano state messe nel cassetto aspettando tempi migliori. E sono arrivati l’altro giorno quando la ruota di Firenze ha regalato speranze concrete. Uno dopo l’altro i quattro dei cinque numeri sono usciti. "Prato ha bisogno di un po’ di fortuna, specialmente in questi tempi" ha commentato Diddi. E ieri brindisi collettivo al bar con il vincitore che ha offerto, come tradizione vuole, da bere a tutti i presenti. Ora il giocatore penserà ad incassare la vincita. Prima di tutto dovrà esibire la cosidetta ’bolletta’ (lo scontrino): deve essere integra ed in originale. Nessuna altra documentazione è ammessa in sostituzione.

 

Lo scontrino deve essere presentato per il pagamento entro e non oltre il 60° giorno dalla data dell’estrazione, a pena di decadenza. In caso di denuncia di furto o smarrimento di uno scontrino vincente, si procede al blocco del relativo pagamento. Le vincite il cui importo non supera 2.300 euro sono pagate dal ricevitore dove è stata effettuata la giocata. Il vincitore impossibilitato a presentare lo scontrino nella ricevitoria presso la quale ha effettuato la giocata vincente, può inviarlo, entro 60 giorni dalla data di estrazione alla Lottomatica.

 

Per le vincite di importo superiore a 2.300 euro e fino a 10.500 gli scontrini vanno presentati per la prenotazione della vincita presso il punto di raccolta dove è stata effettuata la giocata vincente o presso qualsiasi altro punto di raccolta. Il pagamento è eseguito, entro 15 giorni dalla presentazione dello scontrino. Per le vincite superiori a 10.500 euro, il caso del nostro giocatore, gli scontrini vincenti vanno presentati direttamente presso qualsiasi filiale della Banca Intesa ed il pagamento sarà effettuato entro 15 giorni.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Adolescenti

Un corso per capire
gli adolescenti

'E la pillola va giù...' è il corso di formazione gratuito tenuto da psicologi, per prevenire in qualche modo le crisi adolescenziali. L'iniziativa è organizzata da LiberaMente (via Nistri 5) e finanziata dal Cesvot e inizierà il 23 settembre. Per informazioni 0574 400900, stop alle iscrizioni il 16 settembre