Italia news
        

Leggi il giornale         Prova GRATUITA

Prato

CONTROLLI

Negozi non in regola, multe per trentamila euro

Task force della polizia municipale e della polizia di Stato in via Pistoiese e nel centro storico. Passati al setaccio anche una serie di internet point gestiti da cinesi, che erano stati oggetto di numerosi esposti.

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Prato, 24 febbraio 2008 - Una settimana di controlli a tappeto per la città coordinati dal questore Domenico Savi: numerosi i risultati conseguiti da polizia municipale e polizia di Stato. Si è iniziato mercoledì pomeriggio quando vigili e agenti, nella zona di via Pistoiese e via Marini, hanno passato al setaccio una serie di internet point gestiti da cinesi, che erano stati oggetto di numerosi esposti. Mentre le volanti identificavano i presenti, i vigili dell'unità di polizia commerciale hanno accertato una serie di violazioni, dall'inosservanza del divieto di fumo al commercio abusivo del settore alimentare, alla mancanza di requisiti per lo svolgimento delle attività, per un totale di 23mila euro di sanzioni.

 

Giovedì notte la task force si è spostata in centro storico, dove hanno operato tre pattuglie in auto (due equipaggi della polizia di Stato e uno della polizia municipale): i controlli hanno interessato un bar pizzeria di via Magnolfi, gestito da extracomunitari, dove sono stati identificati una decina di avventori, di cui uno di origine africana accompagnato in questura per accertamenti sulla regolarità del suo soggiorno in Italia. Il 'pattuglione' si è poi spostato in viale Piave, al Castello dell'Imperatore, dove per circa un'ora è stato effettuato un posto di controllo, poi proseguito in via Garibaldi, via Tintori, via Verdi, via Mazzini, piazza delle Carceri.

 

Nelle stesse ore l'unità commerciale della municipale ha controllato alcuni esercizi, segnalati per rumori e orari non rispettati: è scattata così la sanzione per la titolare cinese di un negozio di parrucchiera in via Bologna, per un esercizio commerciale in via San Giorgio gestito da nigeriani, una rosticceria con titolare orientale in via Mentana che operava abusivamente come ristorante. Il totale di multe elevate ammonta a oltre seimila euro. I controlli notturni si sono estesi anche ad una serie di altri locali, oggetto di reclami ed esposti, all'altezza di Porta Santa Trinità, in via Bologna, nel viale Galilei, in via del Cilianuzzo e in via Zarini.

 

Venerdì pomeriggio nuovo blitz dei vigili dell'unità commerciale del distretto centro, con una volante della questura ed un equipaggio della guardia di finanza, nella zona di via Pistoiese. Mentre la polizia commerciale e la Finanza effettuavano verifiche in vari negozi e supermercati cinesi, sanzionando la mancata esposizione dei prezzi sulla merce, le volanti ed i vigili hanno effettuato controlli stradali agli incroci con via Goito e via Giordano, fermando un'auto priva di assicurazione, un'altra non sottoposta a revisione e rilevando infrazioni per il mancato uso delle cinture. Durante i controlli, i vigili hanno anche spento, con un estintore, il fuoco appiccato a cartoni e rifiuti da un clochard vietnamita.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

la braschi a prato

'Il Metodo Grönholm'
al Teatro Metastasio

Fino al 2 marzo, approda sul palco del metastasio 'Il Metodo Grönholm', di Jordi Galceran, con Nicoletta Braschi (nella foto). Lo spettacolo nasce da un aneddoto reale: il ritrovamento di un fascicolo di domande di assunzione per una catena di supermercati, su cui erano annotate le impressioni dell'impiegato dell'ufficio personale