Italia news
        

Leggi il giornale         Prova GRATUITA

Prato

L'INIZIATIVA

'Via Crucis' in cinese, poi la messa in mandarino

Per la prima volta la comunità cattolica orientale terrà a Prato questa antica pratica devozionale nella lingua madre.Il gruppo si riunisce in preghiera ogni domenica presso la chiesa parrocchiale del Pino, per la celebrazione della Messa

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Prato, 24 febbbraio 2008 - La 'Via Crucis' ora parla anche cinese. Oggi, terza di Quaresima, per la prima volta la comunità cattolica orientale terrà a Prato questa antica pratica devozionale nella lingua madre. L'appuntamento con la rievocazione della Passione e Morte di Gesù è per le 15, nel giardino della chiesa dell'Ascensione al Pino, in via Galcianese.

 

La comunità cattolica cinese conta a Prato circa un centinaio di persone. Si riuniscono ogni domenica presso la chiesa parrocchiale del Pino, per la celebrazione della Messa. Il loro cappellano è il connazionale padre Giuseppe Zhao. Domenica 24, terminata la Via Crucis, il sacerdote cinese celebrerà in chiesa la messa in mandarino.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

programma di teatro

'Questo buio feroce'
Al Teatro Metastasio

'Questo buio feroce', lo spettacolo di Pippo Delbono in scena al Metastasio fino al 24 febbraio, mutua il titolo dal libro autobiografico di Harold Brodkey. Nel testo, l’autore americano ucciso dall’Aids racconta gli ultimi anni della propria vita. Nello spettacolo di Delbono sono altri i richiami: da Emily Dickinson ad Artaud, da scritti dello stesso Delbono alla voce di Joan Baez, mentre immagini potenti trovano nella musica un complemento necessario