Pontedera, 16 settembre 2017 - Trasferta amarissima per il Pontedera, che torna da Olbia - ma l'avversario era l'Arzachena - con una sconfitta (2-1) concretizzata nell'ultimo secondo dei quattro minuti di recupero finale concessi. Pur soffrendo la maggior supremazia territoriale degli avversari, manifestatasi in maniera costante praticamente per l'intera gara, era stato Pesenti (lancio verticale di Caponi) a illudere i circa 30 tifosi arrivati fino sull'isola con un pallonetto vincente. La squadra di Maraia però non ha saputo contrastare la crescente pressione dei biancoverdi e dopo apena sette minuti ha subito il pareggio con un diagonale di Curcio. Poi, nell'ultima azione di gioco, con la squadra esposta al contropiede, ha incassato la rete del sorpasso sempre dalla stessa posizione, stavolta con Sanna. Domenica i granata giocheranno di nuovo al Nespoli, stavolta contro l'Olbia.

ARZACHENA 2 PONTEDERA 1

ARZACHENA (4-3-1-2): Ruzittu; Arboleda, Sbardella, Piroli, Peana; Bonacquisti, Casini, Nuvoli; Bertoldi (21' st Vano); Sanna, Curcio. All. Giorico

PONTEDERA (3-5-1-1): Contini; Risaliti, Vettori, Frare; Tofanari (25' st Mastrilli), Calcagni (33' st Pinzauti), Caponi, Spinozzi (18' st Gargiulo), Corsinelli; Grassi; Pesenti. All. Maraia

Arbitro: Maranesi di Ciampino

Reti: st 6' Pesenti, 13' Curcio, 49' Sanna

Note: spettatori 200 circa; ammoni Caponi, Calcagni, Piroli, Pinzauti; angoli 4 a 5.