Pontedera, 17 dicembre 2017 -  Altri due punti buttati via nei minuti finali. Come era accaduto due settimane prima contro il Pisa, anche stavolta contro la Viterbese, come i nerazzurri altra big del girone, i granata si sono fatti acciuffare nel finale di gara. Stavolta addirittura nei minuti di recupero.

Nel complesso l'1-1 è francamente giusto (non va dimenticato che la Viterbese ha colpito due pali, uno per tempo, con Sini e Mendez, e che nella prima mezzora ha schiacciato il Pontedera nella sua metà campo) ma il fatto che la rete di Mendez sia arriavata nel recupero grazie ad un sinistro lento che Contini ha visto solo entrare in porta e sul quale i granata hanno inutilmente protestato per una situazione di fuorigioco, lascia tanto amaro in bocca.

A illudere la squadra di Maraia era stata una punizione di Grassi, al primo centro stagionale, dopo poco più di mezzzora di gioco: la palla scagliata da 25 metri è sfuggita alla controllo di Iannarailli finendo in rete. Un vantaggio che il Pontedera durante la gara non ha saputo incrementare pur avendone avuto l'opportunità in almeno due circostanze e vanificato oltre il novantesimo.

PONTEDERA-VITERBESE 1-1

PONTEDERA (3-5-1-1): Contini; Borri, Vettori, Risaliti; Tofanari, Spinozzi, Caponi, Gargiulo (12' st Calcagni), Posocco (29' st Paolini) Grassi (50' st Bonaventura); Pesenti. A disp. Biggeri, Marinca, Romiti, Pinzauti, Pandolfi. All. Maraia.

VITERBESE (4-2-3-1): Iannarilli; Celiento, Atanasov, Sini, Varutti (35' st Bismark); Baldassin, Di Paolantonio (35' st Sane); Vandeputte, Cenciarelli (23' st Mendez), Tortori (12' st Jefferson); Razzitti (12' st Kabashi). A disp. Pini, Micheli, Peverelli, Mbaye, Zenuni. All. Sottili. ARBITRO: Gariglio di Pinerolo. MARCATORI: pt 32' Grassi; st 46' Mendez NOTE: spettatori 500 circa; ammoniti: Gargiulo, Baldassin, Celiento ; angoli 4-7

 

Stefano Lemmi