Prato,  3 settembre 2017 -  Si è chiuso con un pareggio (1-1) il derby numero 27 tra Prato e Livorno diputato sul campo neutro di Pontedera, che presumibilmente fino a febbraio ospiterà le partite casalinghe del Prato a causa dei lavori di ristrutturazione in corso al Lungobisenzio. A rompere gli equilibri è stata un'autorete del livornese Gasbarro su innocuo traversone di Fantacci dopo 14'.

Da quel momento il Livorno ha cominciato a salire in cattedra, e mentre da una parte Mazzoni, portiere amaranto, restava inoperoso, dall'altra Alastra, estremo difensore biancoazzurro, doveva compiere due-tre interventi decisivi sotto la crescente spinta del Livorno. In una circostanza (8' della ripresa) è stato invece Gargiulo a respingere la palla sulla linea di porta. Ma proprio quando la squadra pratese sembrava cullare il sogno di una preziosa vittoria, Badan, a 3' dal novantesimo, ha steso in area Murilo consentendo a Pedrelli di trasformare il rigore del pareggio.

Stefano Lemmi

 

PRATO-LIVORNO 1-1

PRATO (4-3-3): Alastra; Polo, Marzorati, Martinelli, Badan; Guglielmelli (24' st Ghidotti), Gargiulo, Fantacci (16' st Cavagna); Ceccarelli, Vangi (20' st Tchanturia), Liurni (24' st Montini). All. Catalano.

LIVORNO (4-2-3-1) Mazzoni; Pedrelli, Pirrello, Gasbarro, Franco; Luci (36' st Perez), Bruno; Doumbia (23' st Montini), Maiorino (31' st Ponce), Valiani; Vantaggiato (23' st Murilo).

Arbitro: Guida di Salerno.

Reti: pt 14' aut. Gasbarro; st 42' rig. Pedrelli

NOTE: spettatori 1300 circa; ammoniti Franco, Martinelli, Murilo, Marini; angoli 0-10.