Pontedera, 14 febbraio 2016 - Chiusa una porta si apre un portone. Per Rubina Rovini, concorrente di Pontedera a MasterChef, il noto talent targato Sky, è finita l’esperienza sotto il duro giudizio di Carlo Cracco, Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo. Ma Rubina dopo questa avventura è cambiata e la sua vita continuerà a regalargli emozioni...
Rubina, nessuno si aspettava la sua eliminazione, com’è arrivata?
«La stanchezza è stata il mio killer, ho dovuto combattere nell’ultimo test contro una concorrente che non ne aveva mai fatti, lei era più lucida mentre io ero stremata dalle innumerevoli prove».
Asciugate le lacrime, questa esperienza che cosa le ha lasciato?
«Quando sono tornata ho dovuto recuperare sia fisicamente che mentalmente. E ho fatto un viaggio in India. Masterchef è una bella esperienza ti dà molte opportunità di crescita professionale ma allo stesso tempo è stancante». 
Che giorni sono stati questi seguenti l’eliminazione?
«Molto impegnativi. Sono stata piacevolmente colpita dalle tantissime persone, dai tantissimi messaggi che mi hanno invaso. In tanti mi hanno ringraziato per essere stata un esempio di donna per il mio coraggio. Questa è la mia vittoria». 
A proposito di vittoria...
«Quando sono tornata dalle riprese (il talent si è girato l’estate scorsa ndr.) ho scoperto di essere incinta. Una vittoria morale che mi sono presa. E per questo motivo mio figlio lo chiameremo Vittorio». 
Adesso quali sono i nuovi progetti?
«Da parte del pubblico e da parte di aziende sto ricevendo molte offerte, Masterchef è un trampolino di lancio, sono arrivate tante proposte e adesso dovrò cercare di prendere tutte le possibilità che mi si presenteranno. A lungo termine tenterò di creare qualcosa di mio ma al momento dovrò “farmi le spalle“, fare esperienza. Da poco è attivo il mio canale YouTube in cui si possono seguire le mie video ricette (il canale si chiama Cucina Rovini ndr.). Sono una lavagna pulita su cui dovrò scrivere il mio futuro». 
Nel frattempo su cosa sta lavorando?
«Dalla messa in onda del programma ho avuto visibilità e mi ha contattato la Scuola Tessieri di Ponsacco dove lavoro da circa un mese. In questa scuola vengono tenuti corsi di cucina per adulti e da poco è in progetto una scuola di pasticceria per bambini. Io lavoro con cuochi amatoriali e propongo corsi a tema». 
Un’offerta presente da poco nella nostra zona, che cosa offre?
«Tengo corsi per cuochi amatoriali che durano un giorno, e cioè quattro ore dalle 19 alle 23 e corsi organizzati il sabato di otto ore. Corsi a tema che possono essere sul cibo vegano, pesce azzurro o come la serata di domani (stasera)».
Un’idea per festeggiare San Valentino?
«Proprio così, 12-13 coppie si sono iscritte al corso. Cucinano il loro menù di San Valentino e poi io finirò la cottura e in serata gli servirò i piatti, farò la cameriera».
 

Adesso Rubina ha la possibilità di vincere un concorso di cucina con le sue ricette. Di seguito il link per votarla: https://www.masterofpasta.it/ricette/la-tradizione-voiello/