Fornacette, 17 giugno 2017 - «A che punto siamo con l’area dell’ex Velodromo? A breve ci saranno importanti novità». Rispondono così dal comune di Calcinaia all’interrogazione dei consiglieri di minoranza della lista Insieme per il Bene Comune. Nel documento veniva posta l’attenzione sull’area dell’ex velodromo, sulla scadenza della concessione e sul futuro da dare a quello che al momento è un cratere vuoto nel centro di Fornacette. «L’amministrazione comunale – scrivono in un comunicato di risposta – intende da subito rassicurare i rappresentanti dell’opposizione che la questione è sempre stata seguita e monitorata dal Sindaco e dall’intera giunta comunale che si è mossa e si sta muovendo per riqualificare l’area dismessa. L’amministrazione ritiene opportuno illustrare novità e sviluppi in merito a questa vicenda nei modi, nei tempi e nelle sedi previste. Per cui la lista Insieme per il Bene Comune avrà la sua risposta nei termini previsti dal regolamento comunale».

POICHÉ il 20 maggio è scaduta la proroga triennale per la realizzazione e cessione al Comune di opere di urbanizzazione da parte della cooperativa CMSA, proprietaria dell’area, i consiglieri comunali Andrea Tessitori e Flavio Tani avevano chiesto all’amministrazione quali fossero le conseguenze tecniche ed economiche a carico della CMSA per non aver rispettato la scadenza e se ci fosse la possibilità di ripensare la destinazione d’uso. Nel testo dell’interrogazione si discute anche sull’utilizzo del suolo per le nuove costruzioni.

«Entrando nel merito del comunicato redatto dai consiglieri di opposizione, – continuano dal Comune – ci teniamo a precisare che con il nuovo regolamento urbanistico, promosso appunto dalla giunta Ciampi e approvato in Consiglio Comunale nella scorsa legislatura, la capacità edificatoria del Comune di Calcinaia è stata ridotta di 2/3 rispetto al precedente strumento e che la residua capacità edificatoria è retaggio del passato. Dopo aver risposto all’interrogazione della lista Insieme per il Bene Comune, comunicheremo tutte le azioni intraprese in merito all’area dell’ex velodromo».