San Miniato, 11 novembre 2017 -  E' con il tartufo alle stelle, mai come quest’anno – per San Miniato è un record la quotazione fino a 6mila euro al chilo –  chesi apre oggi l’edizione numero 47 della mostra mercato nazionale. Evento che richiama migliaia di buongustai da ogni dove e che quest’anno, però, devono accontentarsi o di pagare un tagliolino anche 60 euro oppure di godere comunque di una grande festa, ricca di eventi culturali, enogastronomici, spettacoli di ogni sorta. Il consueto taglio del nastro è previsto per le 12.30, in piazza del Duomo, quando si darà il simbolico via libera all’apertura degli stand dislocati nelle piazze storiche della città. A fare gli onori di casa saranno il sindaco Vittorio Gabbanini e il presidente della Fondazione San Miniato Promozione Delio Fiordispina, che daranno il via alla kermesse, insieme alll’eurodeputata Simona Bonafé, al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, all’assessore regionaleMarco Remaschi, ai consiglieri regionali Antonio Mazzeo, Andrea Pieroni e Alessandra Nardini e alle istituzioni cittadine. Una mostra mercato, quella del tartufo, che quest’anno l’amministrazione ha presentato e promosso ad alti livelli: dalla sede del Parlamento europeo alla camera dei Deputati, alla fiera Lineapelle, in Regione e, nei giorni scorsi, alla kermesse della green economy Ecomondo: nello stand dell’azienda Tecnoambiente di Ponte a Egola, leader nel recupero e smaltimento rifiuti, è stata effettuata una gustosa degustazione di pietanze a base di tartufo bianco delle colline sanminiatesi, in abbinamento a vini del territorio.

Oggi invece alla corte di Re tartufo bianco ci saranno, come sempre, illustri cortigiani: il vino dei Vignaioli di San Miniato, l’olio extra vergine d’oliva, i prelibati salumi, i dolci tipici locali, formaggi ed altri prodotti della filiera corta, grazie alla collaborazione con Slow Food e Campagna Amica. Più di centocinquanta espositori presenteranno le eccellenze enogastronomiche locali, della Toscana, d’Italia e d’Europa, mentre l’Associazione tartufai delle colline sanminiatesi ci accompagnerà attraverso la ricerca dimostrativa del tartufo. Cuore pulsante di questa manifestazione si conferma l’Officina del Tartufo, lo spazio dedicato alla preparazione e degustazione di piatti al tartufo curati da importanti e prestigiosi chef nazionali ed internazionali, che quest’anno è ospitata nella splendida cornice di Piazza Duomo. Proprio qui, dalle 15, nove sindaci del territorio (Vittorio Gabbanini, Gabriele Toti, Giulia Deidda, Giovanni Capecchi, Alessio Spinelli, Ilaria Parrella, Renzo Macelloni, Susanna Ceccardi e Brenda Barnini) si sfideranno in una gara ai fornelli. Ricco, come sempre, anche il programma di eventi culturali. Si prevede il «sold out» di presenze già al primo dei tre fine settimana.