Bientina, 17 luglio 2017 - Un palio che ha lasciato tutti con il fiato sospeso fino alla fine. Venti partenze false nella seconda batteria, cavalli scossi e momenti di tensione, il 25° Palio di Bientina però ha saputo ripagare il suo pubblico con la primissima vittoria della contrada Villaggio. Una grande corsa condotta da Andrea Chessa su Quattro Mori: risultato inaspettato in una finale difficile iniziata quando ormai le condizioni di luce erano al limite. La prima batteria infatti era partita intorno alle 18.30 con la contrada Centro Storico, difesa dal giovane fantino Alessandro Cersosimo insieme a La Via da Clodia, Viarella con Dino Pes e Ondina Prima, Santa Colomba con Pusceddu su Qui Pro Quo, Puntone con AdrianTopalli e San Vittore e Guerrazzi con Angioi e Osvald. Due i cavalli scossi, quelli delle contrade Centro Storico e Guerrazzi.

In finale Viarella e Santa Colomba. Seconda batteria di fuoco con Mureddu su Pestifero per Quattro Strade, Cilecchio con Siri e Resolza, Andrea Chessa su Quattro Mori per il Villaggio e Francesco Caria su Sorighittu per la Forra. Grande tensione tra Forra e Quattro Strade: le contrade hanno portato in piazza uno spettacolo estenuante con 20 partenze false. Davide Busatti, dal verrocchio, ha richiamato più volte i fantini ma senza successo. Il suo intento era quello di cercare l’allineamento perfetto, in modo da non lasciare nessuno al canape ma la situazione era diventata insostenibile, specialmente con le ultime forzature. Trovato l’allineamento, ha preso il via una bella corsa che ha visto protagoniste il Villaggio e il cavallo scosso della Forra. La finale con Villaggio, Forra, Quattro Strade e Cilecchio ha tenuto nuovamente tutti in attesa, ma alla fine la voglia di correre il Palio ha avuto la meglio.

Il Villaggio, che aveva corso nella seconda batteria e poteva non rendere il massimo, ha condotto una bella corsa e ha avuto la meglio. Come era prevedibile, grande attenzione quest’anno alla sicurezza: «La pista - ha affermato il sindaco Carmassi- è stata messa ulteriormente in sicurezza. Non solo, la presenza delle forze dell’ordine è stata massicccia con circa una cinquantina di persone operative». Adesso si pensa già al Palio straordinario di agosto, appuntamento importante per i 25 anni: «Questa scelta vuol essere un modo per celebrare un traguardo raggiunto. Venticinque anni sono pochi ma è un traguardo da festeggiare».