Pontedera, 10 settembre 2017 - La pioggia battente ed il forte vento che hanno flagellato la costa pisana e livornese nella notte fra sabato e domenica, hanno colpito marginalmente anche le zone interne della Valdera, della Valdicecina e del comprensorio del cuoio, ma per fortuna senza gravi criticità. A Pontedera a causa del violento temporale durato alcune ore, è stato chiuso nella notte il sottopassaggio di via Della stazione vecchia che si era allagato per essere riaperto nella mattinata di domenica. Inoltre, varie zone della città ieri sono rimaste senza acqua potabile in attesa degli interventi del gestore. Il maltempo si è abbattuto anche sul presidio dei lavoratori della Tmm con un piccolo tifone che ha provocato paura, ma fortunatamente solo un gazebo rotto. Le raffiche di vento, infatti, hanno portato via una delle tende e sotto il diluvio gli occupanti del presidio nella serata hanno sorretto le altre tende, dove si sono rifugiati dato che fortunatamente hanno resistito nonostante le infiltrazioni di acqua.

In Alta Val di Cecina si sono verificati allagamenti stradali nella mattinata di domenica a Saline di Volterra in via Delle Moie vecchie, dove si trovano gli stabilimenti di Altair e Salina di Stato ed al parcheggio del Dopolavoro, poco distante in via Massetana. I vigili del fuoco del locale distaccamento sono intervenuti per liberare le fogne e aprire i tombini per permettere il deflusso dell’acqua. Per alcune ore la violenta pioggia caduta in poco tempo ha allagato strade e parcheggi con alcune vie invase dal fango, ma la situazione nel paese è poi tornata alla normalità. A Volterra, invece, nella zona di borgo San Giusto i fulmini hanno provocato un guasto alla linea elettrica con interruzione del servizio nella giornata di domenica e intervento dei tecnici Enel per riparare il guasto.

Alessandra Siotto