Pontedera, 5 novembre 2017 - I marciapiedi nella zona del Villaggio Piaggio e l’allargamento di via del Molino nella frazione pontederese della Borra, sono le due opere pubbliche che chiuderanno il 2017. «Si tratta di due opere molto attese dai residenti – ha commentato il sindaco Simone Millozzi – la prima riguarda il rifacimento del 25% dei marciapiedi del Villaggio Piaggio una risposta in termini di sicurezza e di estetica mentre l’altra riguarda l’allargamento della carreggiata di una strada abbastanza trafficata e a oggi troppo stretta. Alla Borra risponderemo anche alla questione sollevata anni fa da una raccolta firme dei cittadini che chiedevano una via pedonale tra piazza dei ciliegi e via del Crocicchio, grazie alla concessione dei proprietari oggi riusciamo a rispondere a questa necessità». Due questioni molto sentite dalle due realtà pontederesi, problemi spesso al centro anche delle due consulte di quartiere. Per i Villaggi si tratta di una questione annosa, i marciapiedi in questione hanno bisogno di una manutenzione straordinaria, un intervento che ammonta a 100 mila euro e che riguarda un quarto delle strade. La zona interessata è limitrofa a piazza donna Paola Piaggio e riguarda una decina di condomini.

«L’intervento in via del Molino alla Borra – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Matteo Franconi – riguarda l’allargamento della carreggiata e si aggiunge a una serie di lavori che hanno già visto coinvolto la frazione negli ultimi mesi. Uno su tutti l’opera sulle fogne nere, costata 800 mila euro, e che porterà alla dismissione del depuratore della Borra, con un conseguente miglioramento della vivibilità della zona. Il collegamento pedonale poi tra via dei Ciliegi e via del Crocicchio consentirà anche la valorizzazione del centro sociale».

I tempi delle due opere saranno l’apertura della gara entro dicembre 2017, circa tre mesi di procedure burocratiche e 120 giorni di lavori. Cantieri insomma che saranno aperti intorno ad aprile 2018 per chiudersi in estate. L’annuncio delle ultime opere arriva dopo l’approvazione in consiglio comunale del documento Pontedera Biciplan, il piano di mobilità ciclabile per Pontedera. Una sorta di sezione del piano urbanistico, dedicato esclusivamente ai percorsi ciclopedonali e al concetto di mobilità sostenibile. Al centro del piano c’è il collegamento tra frazioni e centro lungo 12 percorsi ciclabili e tre sentieri verdi. Uno studio che analizza i percorsi esistenti e quelli futuri che permetterebbero di raggiungere in sella il centro città attraverso le ciclopiste in direzione Pardossi e Calcinaia, Santa Lucia, La Borra e Ponsacco, Gello, Il Romito e Treggiaia, Montecastello, Pietroconti e La Rotta.