Pontedera, 13 gennaio 2018 - All'epoca della rabbia e delle polemiche, stupisce leggere un post di ringraziamento pubblicato su un «popolato» e attivo gruppo Facebook. «Buongiorno a tutti, volevo ringraziare pubblicamente la Polizia di Pontedera che stanotte è intervenuta in mio soccorso durante un tentativo di furto a casa, intervento fatto con celerità e professionalità. Grazie di cuore».

Questo il messaggio scritto ieri mattina da Paolo Morelli, dell’omonimo liquorificio di Forcoli. «Ho voluto scrivere questo messaggio – aggiunge Morelli – perché volevo che il mio ringraziamento verso la Polizia fosse pubblico. Spesso ci si lamenta troppo o si dà addosso alle istituzioni e invece è giusto sottolineare anche quello che c’è di positivo. Insomma fa piacere sentirsi protetti e difesi».

Intorno alle due di notte, tra giovedì e venerdì, qualcuno è entrato a casa Morelli a Treggiaia. «Ci siamo svegliati grazie al suono dell’allarme – racconta – la zona è un po’ in campagna per cui il nostro sistema di allarme è abbastanza sofisticato. Mi sono alzato e ho controllato il primo piano della casa, poi ho guardato sul cellulare e ho visto che qualcuno era entrato dalla porta della cantina. A quel punto ho chiamato la polizia». Un furto sventato grazie a un sistema d’allarme sofisticato che segnala precisamente il punto dell’abitazione «esposto» al pericolo.

«La pattuglia è arrivata in pochi minuti – continua – e insieme ai poliziotti sono andato a perlustrare la cantina. I ladri non c’erano già più, probabilmente si sono dati alla fuga appena è suonato l’allarme oppure quando hanno sentito del movimento al piano di sopra. La polizia è rimasta per una mezz’oretta cercando nei dintorni dell’abitazione qualche traccia di chi era entrato a casa nostra. la paura è stata molta ma purtroppo ci siamo abituati».

Una storia a lieto fine che però diventa soltanto un nuovo capitolo. «In tre anni è la terza volta che ci entrano in casa – ricorda Morelli – la prima volta non c’eravamo e ci portarono via tutto, compresi i regali del battesimo del bimbo, la seconda fu soltanto un tentativo e ieri c’è stato il terzo episodio. Purtroppo questa zona è molto battuta dai ladri, perché tranquilla e in campagna».

Il post, pubblicato sul gruppo facebook «Sei di Pontedera se…» ha ricevuto decine e decine di apprezzamenti e molti commenti a favore. E anche questa è una piccola nota positiva.