Pontedera, 5 settembre 2017 - Si è spento ieri mattina all’ospedale di Pontedera Marco Consoloni, per nove anni presidente del Forcoli Calcio. Aveva 66 anni e da tempo lottava strenuamente contro la malattia che lo aveva già costretto, dal giugno 2009, a lasciare la responsabilità della società amaranto. Nonostante tutto Marco aveva continuato a seguire molto da vicino le vicende del Forcoli e, per tutti gli sportivi, in questi ultimi anni è sempre stato il «presidente».

Titolare con il fratello Vito della «Ufoplast», Marco si affacciò sulla ribalta calcistica forcolese all’inizio della stagione calcistica 2000-01 con la società che da un anno militava in Eccellenza. Dopo appena un anno di gestione il Forcoli si presentò ai playoff e mancò di un soffio la promozione in serie D. Promozione che arrivò invece al termine della stagione 2003-04 con la finale playoff contro la compagine sarda del Tavolara. Resteranno nella storia della società amaranto la vittoria casalinga contro i sardi ma soprattutto la trasferta ad Olbia, con al seguito circa trecento sportivi forcolesi, che – con il traghetto – andarono a sostenere la squadra. La conquista della serie D fu un traguardo storico per la società amaranto, che portò il Forcoli a giocare con tante realtà molto più grandi, città, come ad esempio la Spal che oggi ritroviamo in serie A. Memorabili anche le sfide con Pontedera, Ponsacco e Tuttocuoio.

La salma si trova nella sua abitazione alla Borra, in via dei Girasoli. Il funerale sarà celebrato giovedì, alle 16, nella chiesa parrocchiale della Borra.