Csacine di Buti, 19 marzo 2017 - Mossa a sorpresa. La Provincia di Pisa ha deciso l'immediata chiusura del ponte di Cascine di Buti. "Stamani - si legge in un comunicato firmato dall'area tecnica della Provincia di Pisa -, dopo aver ricevuto l’anticipazione delle “conclusioni” delle indagini avviate sul ponte di Cascine di Buti sulla SRT 439, pur non esistendo un pericolo immediato di crollo, grazie anche alla limitazione alla circolazione introdotta recentemente, rilevando però che la struttura, secondo i calcoli fatti, non rispetta i parametri stabiliti dalla legge, è stata disposta la chiusura del ponte che verrà concretamente effettuata in via precauzionale nel primo pomeriggio di oggi (19 marzo 2017 ndr.)".

"Domani (20 marzo 2017 ndr.) - continua  la Provincia -  verrà emanata l’ordinanza e disposta la somma urgenza con l’utilizzo di una struttura di tipo bailey che ripristinerà la funzionalità del ponte in doppio senso di circolazione, ciò allo scopo di evitare un sostanziale isolamento  del paese di Buti, stante la situazione del sistema di circolazione e dei ponti  alternativi".

Il ponte bailey, come già anticipato oggi dal nostro giornale,  è una struttura di travi reticolari in acciaio e impalcati con assi di legno. La peculiarità? Resistente e veloce da montare e smontare. Il nome «esotico», Bailey appunto, è preso in prestito da un ingegnere britannico che aveva studiato questa soluzione per scopi prettamente militari.