Pontedera, 17 luglio 2017 - «PER IL commissariato di polizia di Volterra adesso serve un grosso atto di coraggio. Perché siamo arrivati al punto che non viene garantita la dovuta vigilanza sul territorio con la presenza della volante». E’ la nuova denuncia che arriva da Claudio Meoli, segretario provinciale del Silp Cgil sulla situazione allo stremo che sta vivendo il commissariato di piazza dei Priori. «Lo avevamo preannunciato solamente qualche settimana fa, ed ecco che il guaio è accaduto – spiega Meoli – da tre giorni il commissariato di Volterra, a causa della carenza di organici (24 le divise in forza, quando in realtà ne mancherebbero almeno altre dieci, ndr), aggravata da una inefficace gestione del personale, non riesce a garantire sul territorio la presenza dell’unica volante del 113. Ogni ulteriore considerazione sull’efficacia del servizio di prevenzione, di controllo del territorio e di contrasto alla commissione di reati, risulta totalmente inutile. Non esiste».

Meoli fotografa una situazione al collasso: «Auspicavamo, come da noi richiesto da tempo al questore di Pisa, un intervento di urgenza quanto mai opportuno, che poteva consistere nell’arrivo di rinforzi estivi. Ma la risposta si è limitata a far rientrare in sede il dirigente, che era stato momentaneamente assegnato alla Questura. Soluzione che non ha evitato lo stazionare delle volanti nel garage del commissariato. Fra pensionamenti, blocchi del turn over e la gravissima scomparsa dell’agente Alfredo Millo, che garantiva l’apertura dello sportello in via Roma, non si sa come andare avanti». L’analisi di Meoli prosegue: «Volterra ha un territorio vasto e disagiato, ma ha anche situazioni particolari dettate dalla presenza di un carcere e della Rems. Ed è una città che in estate viene presa d’assalto dai turisti. Ma se a Volterra succede qualcosa di grave, dobbiamo aspettare che una volante arrivi da Pontedera?. Oltretutto, altro fatto grave, per il commissariato di Volterra non è stato fatto il piano ferie. Altro punto che abbiamo segnalato».

PER FORTUNA, nella città della Piaggio le cose filano più lisce: «Le carenze di organico ormai sono diffuse in tutti i commissariati – spiega il segretario del Silp – ed il problema ormai è generalizzato. Ma su Pontedera non registriamo certo i gravissimi problemi che invece si stanno riscontrando a Volterra. Perché se non parte la volante, almeno c’è una pattuglia garantita».