Calcinaia, 10 ottobre 2017 - Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 9 ottobre, i carabinieri di Calcinaia hanno arrestato un marocchino accusato di lesioni di gravissime. A inizio settembre il trentanovenne ha picchiato violentemente un connazionale di 47 anni con un collo di bottiglia di vetro, un coltello e un punteruolo, per fortuna senza ferirlo in organi vitali. Il gravissimo fatto di sangue è successo a Calcinaia il 5 settembre scorso. I due sono stati ricoverati al pronto soccorso dell'ospedale di Cisanello a Pisa e l'aggressore ha cercato da subito di depistare le indagini dicendo che erano stati rapinati e picchiati da tre senegalesi. Ma i carabinieri di Calcinaia sono stati bravi a svolgere le indagini, grazie anche all'ausilio delle immagini della videosorveglianza della zona, e dopo un mese hanno chiuso il cerchio arrestando il trentanovenne con l'accusa di lesioni gravissime. L'uomo è stato portato al carcere Don Bosco di Pisa. Il pestaggio sarebbe avvenuto per futili motivi.