Il lavoro? Bussa alla porta La Valdera cerca 119 rilevatori

L’Unione dei 15 Comuni apre il bando per il censimento di ottobre

Agenzia offerte di lavoro

Pontedera, 31 luglio 2011 - IL CENSIMENTO generale porta 119 posti di lavoro a termine in Valdera. E’ aperto il bando con cui l’«Unione» cerca rilevatori che resteranno occupati da ottobre a febbraio, quindi in sostanza quattro mesi. I rilevatori avranno un compenso lordo d omnicomprensivo, secondo il contributo forfettario variabile corrisposto all’Unione dei Comuni della Valdera dall’Istat, commisurato al numero, alla tipologia ed alla modalità di raccolta dei questionari che saranno ritenuti validi e corretti dall’Istat: 6 euro lordi per questionario compilato nell’abitazione della famiglia censita; 3 euro lordi omnicomprensivi per questionario consegnato dalla famiglia al centro di raccolta comunale. L’intero compenso sarà liquidato in un’unica soluzione, a fine lavoro, quando l’Unione avrà ricevuto i soldi dall’Istat. A conti fatti, è facile ipotizzare che uno stipendio medio può arrivare a 900 euro.
 

 

«SÌ — AMMETTE Filippo Fatticioni, presidente dell’Unione Valdera — il censimento è un’opportununità per tanti giovani che oggi, purtroppo, si trovano senza occupazione. Il censimento come rilevatore è anche un’esperienza formativa, perché porta a conoscere alcuni aspetti ed uffici della macchina comunale». «Come Unione Valdera — aggiunge Fatticcioni — sempre sul fronte dei giovani stiamo approfondendo quali opportunità ci possono essere con il progetto della Regione Toscana “Giovani C”, con il quale, magari, riusciremo ad attivare tirocini retribuiti che potrebbero essere preziosissimi per giovani che vogliono avvicinarsi a conoscere la complessa amministrazione dell’ente locale».
 

 

QUESTA la mappa, Comune per Comune, dei posti da rilevatore per il censimento: Bientina (7); Buti (6), Calcinaia (10), Capannoli (6), Casciana Terme (5), Chianni (2), Crespina (4), Fauglia (4), Lajatico (2), Lari (10); Palaia (5), Peccioli (6), Ponsacco (14), Pontedera (21), Santa Maria a Monte (12), Terricciola (5). Per partecipare alla selezione, oltre la maggiore età ed il godimento di tutti i diritti, è necessario essere in possesso del diploma di scuola superiore. La domanda di partecipazione alla selezione, dovrà essere presentata all’ufficio protocollo dell’Unione Valdera o di uno dei Comuni interessati entro il 26 agosto o con recapito a mano o per raccomandata all’Unione dei Comuni della Valdera (ufficio associato di censimento, via Brigate Partigiane 4): per il rispetto del termine farà fede la data di arrivo all’Unione e non farà dunque fede il timbro di accettazione dell’ufficio postale. Il bando prevede tutta una serie di punteggi che sono previsti in base ai titoli, come il possesso della patente europea per il computer, la laurea, l’iscrizione al Centro per l’Impiego, l’esperienza profesionale in ambito statistico. Ai comuni per i quali il rilevatore ha fatto domanda è lasciata la facoltà di procedere a un colloquio.

Carlo Baroni

Pubblicità locale
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP