San Miniato, 14 marzo 2017 - Uno degli appuntamenti più noti in Toscana per poter apprezzare le caratteristiche olfattive e gustative del tartufo marzuolo è a Cigoli, (18 e 19 marzo) incantevole borgo nel comune di San Miniato, nota nel mondo per aver dato i natali al condottiero Francesco Sforza e all’artista Lodovico Cardi, il Cigoli, amico di Galileo Galilei, tra i massimi esponenti della Controriforma prima e del Barocco poi. La ventinovesima edizione di quest’evento del gusto e della cultira è stata presentata oggi in Consiglio regionale della Toscana. «Il tartufo è elemento distintivo della Toscana - ha detto il presidente Eugenio Giani - e come Consiglio regionale abbiamo voluto valorizzare tutte le iniziative, per la promozione gastronomica della nostra terra; con l’appuntamento di Cigoli si apre una stagione che arriva a fine anno e fa della Toscana una terra di tartufo a livello internazionale».

Come sottolineato dalla consigliera regionale del territorio, Alessandra Nardini, la mostra mercato offrirà non solo un ricco programma di eventi dedicati al tartufo marzuolo, insieme ad altri prodotti tipici, ma anche eventi artistici, mostre e animazioni per bambini. «A Cigoli l’antica manifestazione sul tartufo apre le porte alla denuncia del femminicidio - ha affermato Nardini - con l’esposizione ‘Rose Rosso Sanguè, una mostra di coraggio e di civiltà. Portare un tema così delicato e doloroso all’interno di un appuntamento tradizionale per il territorio credo sia una scelta intelligente e giusta». Tantissimi gli appuntamenti della due giorni  che ha al centro il prelibato tubero. Accanto alle dimostrazioni di ricerca ed escavazione che i tartufai effettueranno insieme ai loro cani campioni, nello spazio show cooking si alterneranno a preparare la loro ricetta i finalisti del primo Food blog contest «Immagina... il tartufo marzuolo», giunto alla terza edizione. La ricetta vincitrice sarà scelta da un’apposita giuria composta da Fabrizio Mandorlini, giornalista, Giampiero Montanelli, tartufaio, da Paolo Fiaschi, chef, e dalle blogger Sara Sguerri e Shamira Gatta. Ma chi sarà il vincitore del «Marzuolo gigante?» La sfida tra i tartufai è aperta per aggiudicarsi l’ambito titolo che proclamerà di fatto il tartufaio e il cane campione della stagione del tartufo marzuolo.
Molti gli appuntamenti culturali e le mostre.

Dalla rassegna di pittura estemporanea per bambini “Cigoli a Colori” organizzata da Lorenzo Terreni, alle accattivanti proposte fotografiche di Luca Lelli, ai pregevoli lavori in legno dell’artista Pino Morena le cui opere sono la dimostrazione che la natura aiuta chi sa interpretare il lavoro spontaneo degli eventi, rendendolo una possibilità espressiva, dando nuova vita ad oggetti ormai al declino. Nei locali adiacenti al santuario della Madonna «Madre dei Bimbi» sarà allestita la mostra di «Modellismo ferroviario» con riproduzioni in miniatura di treni e stazioni di molte parti d’Italia. Inoltre Radio Bruno garantirà l'animazione nel pomeriggio di domenica 19 insieme ai collegamenti in diretta con la manifestazione. E poi gli stand dei commercianti di tartufo e dei prodotti tipici e di qualità del territorio a cui faranno da corollario i mercatini delle arti e dei mestieri.