Pistoia, 19 dicembre 2017 - La squadra del Tiro a Segno Pistoia, formata da Vincenzo La Scala, Corrado Petrolini, Fabio My, Stefano Chiti, Paolo Gori, Maurizio Agati, Fabrizio Fanoi, Ariberto Merendi, si è particolarmente distinta nella finale del trofeo "Granducato di Toscana", svolta al poligono di Prato. La prova di tiro mirato con armi corte (comuni e sportive) si effettua sulla distanza di 12 metri e 15 colpi sul bersaglio e vedono protagonisti i tiratori sia esperti che esordienti in 4 diverse categorie (calibro 22, 9 mm, calibro 45 o magnum, revolver).

E' un 2017 positivo per il team pistoiese che è riuscito a salire sempre sul podio nelle 5 prove svolte durante l'anno. Nell'appuntamento decisivo, nella 9 mm, le prime 4 posizioni sono andate tutte agli atleti pistoiesi: La Scala è primo con il punteggio di 145 e con 4 mouches, Agati chiude secondo con 144 punti (4 mouches), Fanoi (142 punti e 4 mouches) e My (141 e 4 mouches) terminano rispettivamente al terzo e quarto posto. Sale sul gradino del podio, nella calibro 45, ancora Vincenzo La Scala (147 punti e 4 mouches) mentre Agati (143 punti e 4 mouches) e Fanoi (142 e 6 mouches) concludono in terza e quarta posizione. Agati si classifica quarto nella calibro 22. Per il miglior punteggio realizzato il Tiro a Segno Pistoia si aggiudica due trofei quello di categoria 45 e 9 mm, oltre alle tre coppe relative al record di punteggio massimo in una singola gara esperti nel calibro 22, 9 mm e calibro 45. L'obiettivo della società pistoiese è quella di mietere successi anche nel prossimo anno e coinvolgere sempre più società in questa nuova disciplina.