Pistoia, 17 giugno 2017 - È iniziato il conto alla rovescia. Nella Sala Nardi della Provincia di Pistoia è stata presentata la 42° edizione della Pistoia-Abetone Ultramarathon 50 Km, un appuntamento carico di storia, fascino e sport che si rinnoverà domenica 25 giugno. Chi vi ha preso parte almeno una volta l’ha definita “la corsa delle corse”, “la classicissima”, “la regina delle 50 chilometri”. L’alternanza tra salite e discese disegna il percorso più difficile da affrontare per qualsiasi podista, la Montagna Pistoiese fa da teatro con la sua suggestiva bellezza, le tante iniziative coinvolgono tutti, sportivi e non, in un momento aggregante unico nel suo genere.

Il presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni ha ringraziato tutti gli attori protagonisti dell’Ultramaratona ricordando che quest’anno la gara è disputata nell’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura. La gara è promossa e organizzata dalla Silvano Fedi di Pistoia, dalla Provincia di Pistoia, dai comuni di Pistoia, San Marcello Pistoiese, Piteglio, Cutigliano, Abetone e Montecatini Terme, da Assindustria Pistoia, Cna Pistoia e Confcommercio Pistoia. Fanno parte del comitato promotore il Comando dei Vigili del Fuoco di Pistoia, Unpli, Unicoop Firenze sezione Soci Pistoia, Unicoop Montagna Pistoiese, il comitato regionale Fidal, i comitati provinciali Coni e Uisp, Avis, Gruppo Fratres e Associazione Vivaisti. La manifestazione è resa possibile dalla preziosa collaborazione di numerosi sponsor, enti, società sportive e realtà associative del territorio che insieme a oltre 200 volontari. La manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Toscana e di tutti i Comuni pistoiesi.

La gara è valida come Campionato Italiano Iuta di Ultramaratona in salita, Gran Prix Iuta, Campionato Nazionale di Gran Fondo per donatori Avis, Classiche Toscane, circuito Correre in Toscana, Challenge Romagna-Toscana, Challenge Crudelia, Circuito della Montagna Pistoiese e Bolognese. L’organizzazione mette in palio sei speciali premiazioni: 13° MEMORIAL “Artidoro Berti” (alla prima società classificata per numero di iscritti), 18° MEMORIAL “Sergio Pozzi” (al primo classificato assoluto), 16° MEMORIAL “Lucia Prioreschi” (alla prima donna classificata), 7° MEMORIAL “Alessandro Del Cittadino” (al primo atleta e alla prima atleta tesserati per società della provincia di Pistoia), 3° MEMORIAL “Roberto Argentieri” al primo classificato categoria veterani e 3° MEMORIAL “Fiorello Maestripieri” al primo classificato categoria veterani argento. Fiore all’occhiello della Pistoia-Abetone è il Quarto traguardo, per il secondo anno curato nell’organizzazione dall’Ufficio Sport del Comune di Montecatini Terme, è il volto sociale e solidale della manifestazione: è aperto a tutti, in particolare ai disabili ed ai loro accompagnatori. Il Quarto Traguardo rappresenta un messaggio che va al di là del singolo appuntamento sportivo. La partenza è prevista alle ore 9 dal piazzale della località Le Regine, per tre chilometri (gli ultimi del percorso gara) di serenità, divertimento e attenzione verso chi più di ogni altro ha il diritto di divertirsi e sentirsi partecipe. Tutti possono aderirvi e sono attesi oltre 350 partecipanti.

Alla Pistoia-Abetone possono partecipare davvero tutti: il primo traguardo non competitivo, ideale trampolino di lancio per il podista “in crescita” (partenza da Piazza Duomo) è posto a Le Piastre (14 km). Il traguardo competitivo intermedio, posto a San Marcello Pistoiese (30), è denominato San Marcello-Dynamo Camp. Da Piazza Matteotti a San Marcello, alle 9, prenderà il via il Free Walking, camminata a passo libero di 20 chilometri con arrivo in piazza ad Abetone. Come ogni anno, anche gli amanti del trekking potranno salire ad Abetone insieme al Cai nella classica Traversata notturna, che muoverà sabato sera dal rifugio Portafranca per circa 10 ore di cammino attraverso i sentieri delle montagne pistoiesi: lungo il crinale che porta all’Abetone passando dai 1840 metri del Libro Aperto. Gli iscritti totali al momento sono 1520 (820 per la 50 chilometri traguardo Abetone, di cui 120 donne e 220 per la 30 chilometri con traguardo San Marcello, fra cui 40 donne). Sono 60, per ora, gli iscritti per la prova di Fitwalking (camminata veloce) da San Marcello all’Abetone (km 20), un vero successo nelle ultime edizioni. Altri 30 divisi fra per le staffette del Gruppo Aurora di Prato, del Gs Campiglio (in ricordo del proprio atleta Fiorello Maestripieri) e per il traguardo non competitivo di Le Piastre (km 14). Sono invece già 360 i partecipanti al 4° traguardo (Le Regine-Abetone) e 30 alla Traversata Notturna da Portafranca ad Abetone. Si lotta strenuamente per battere il record di partecipanti (1843, risalente al 2015).

Sono presenti atleti di tutte le regioni italiane e sono già 21 le nazioni ad oggi rappresentate per un totale di 40 atleti stranieri. In campo maschile sarà purtroppo assente per problemi fisici il vincitore delle ultime due edizioni, il romagnolo Matteo Lucchese. Ha chiesto l’iscrizione il laziale Carmine Buccilli (Atletica Casone Noceto, vincitore 2013 e 2014, 2° lo scorso anno, uno dei migliori maratoneti italiani delle ultime stagioni, 17° assoluto a New York nel 2015) intenzionato a calare il clamoroso tris di vittorie, impresa riuscita in passato solo all’indimenticabile icona della gara Sergio Pozzi (1980, 1981, 1982) e al fuoriclasse russo Alexey Kononov (1995, 1996, 1997). A sbarrargli il passo dovrebbe essere il forte ruandese Jean baptiste Simukeka (Vini Fantini Pescara), atleta di primissimo livello portato dall’onnipresente manager Paolo Traversi.

In campo femminile è aperta la trattativa per far tornare la vincitrice delle ultime due edizioni (a tempo di record nel 2015), la rumena naturalizzata ungherese Simona Staicu (Dunakeszi VSE), campionessa mondiale junior su pista dei 3000 metri 1990, tre successi nella tremenda Jungfrau Marathon (Oberland Bernese-Svizzera) e una vittoria nella sudafricana Two Oceans, una delle più belle ultra del mondo. Ci sarà il gradito ritorno della marchigiana Barbara Cimmarusti, seconda alle Piramidi nel 2014 e 2015, terza nel 2013 e della giapponese Majidae Sohn, messasi in luce nel 2016 con la seconda piazza alla 50 chilometri di Romagna, il successo alla Strasimeno e nel 2017 con la vittoria nella 6 Ore del Parco delle Cascine.

Durante la presentazione della Pistoia-Abetone, la Onlus “Regalami un sorriso” ha donato un nuovo defibrillatore ai Vigili del Fuoco di Pistoia, il quinto in tre anni di collaborazione.
Gianluca Barni