Monza, 30 dicembre 2017 -

Panettone indigesto per la Pistoiese. Nella sfida di alta classifica col Monza, al Brianteo, la squadra arancione cede pesantemente: 3-1 con tanti applausi ai brianzoli, meritatamente vincitori. Stavolta ci mette del suo anche il tecnico della Pistoiese Paolo Indiani, che schiera una formazione inedita: con Luperini in panchina, toglie un difensore, Zullo, per inserire un centrocampista in più, Tartaglione, che si farà notare solo per un fallo da cartellino giallo.

Inizio di prima frazione di gioco soporifero, con tanto gioco a metà campo e nessun tiro nello specchio di porta. Prevalenza territoriale dei padroni di casa. Ma la prima conclusione è di marca toscana: al 12’, infatti, è lo juventino Zappa a provarci su calcio piazzato: il suo tiro mancino dai 20 metri finisce tra le braccia del portiere. La replica lombarda si fa attendere 10 minuti, ma è il gol del vantaggio al primo tiro in porta: al 22’ spiovente dalla trequarti per Sasha Cori, che stoppa il pallone, si libera dell’avversario, un incerto Nossa, e realizza di giustezza. L’attaccante si fa così perdonare l’espulsione rimediata all’andata, al “Marcello Melani” di Pistoia, che costò la sconfitta monzese (1-0, rete di Ferrari su calcio di rigore).

Da questo momento in avanti, non è più una partita di pallone, ma sono… fuochi d’artificio. Al 24’ il subitaneo pari: Mulas parte dalla trequarti sinistra, si accentra e dai 22 metri spedisce in rete il pallone con un destro dolcissimo, che inganna Liverani infilandosi alla sua sinistra. Al 26’ su invito di Giudici, Cori manca l’aggancio sotto porta, ma un minuto più tardi ancora brianzoli avanti: Cogliati, dalla destra da fuori area, esplode il suo sinistro che batte Zaccagno sul suo palo (la sfera colpisce il legno e s’insacca, beffando l’estremo difensore di scuola-Torino).

Alla mezzora è ancora Cori a provarci, con Zaccagno che devia sulla destra. Al 31’ Guidetti finisce a terra in area di rigore, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Al 37’ Giudici entra nei sedici metri e fulmina Zaccagno in diagonale dalla destra, per un 3-1 che fa spellare le mani dei tifosi di casa dalla gioia. Al 39’, infine, Guidetti sfiora il poker con una conclusione dai 18 metri.

Nella ripresa Indiani prova a correre ai ripari, togliendo subito Tartaglione e Minardi per Zullo e Luperini, ma ormai è tardi. Gli arancioni azzardano una reazione nel primo quarto d’ora di gioco, lasciando poi al Monza oneri e soprattutto onori. Al 4’ gran sinistro di Zappa con Liverani che mette in corner. Al 10’ Surraco manca l’aggancio sotto misura, sprecando una notevole occasione. All’11 Vrioni-Surraco, con quest’ultimo che conclude debolmente di testa. Qua finisce la Pistoiese. Per il Monza al 40’ ragguardevole numero di D’Errico, a cui Zaccagno dice no. Monza che consolida la propria posizione-playoff, Pistoiese che arriva alla pausa con un brutto k.o. Ci sarà da riflettere.
Monza – Pistoiese 3-1
MONZA (4-4-2): Liverani; Trainotti, Riva, Caverzasi, Tentardini; Giudici (42’ st Barzotti), Guidetti, D’Errico, Perini (42’ st Galli); Cogliati (29’ st Carissoni), Cori.
A disp: Del Frate, Origlio, Palesi, Palazzo, Negro, Romanò, Adorni.
All: Zaffaroni
PISTOIESE (3-4-2-1): Zaccagno; Regoli, Nossa, Quaranta; Mulas (22’ st Eleuteri), Hamlili, Tartaglione (1’ st Zullo), Minardi (1’ st Luperini); Zappa (22’ st Ferrari), Surraco (32’ st De Cenco); Vrioni.
A disp: Biagini, Rossini, Boggian, Dosio, Papini, Sadotti.
All. Indiani
Marcatori: 22’ pt Cori, 24’ pt Mulas, 27 pt Cogliati, 37’ pt Giudici.
Arbitro: Marini di Trieste
Note: pomeriggio sereno, temperatura 8°. Ammoniti: D’Errico (Monza), Tartaglione, Hamlili, (Pistoiese). Angoli 6-3 per la Pistoiese. Recuperi 2’ pt + 4’ st.