Pistoia, 12 ottobre 2017 - Giovani società crescono: il Calcio Femminile Pistoiese 2016, ad esempio, giunto al suo secondo anno di vita, alla sua seconda stagione agonistica. Per la presentazione ufficiale, i dirigenti arancioni hanno preferito la provincia alla città: allo Sporting Selva Bassa di Quarrata le ragazze di prima squadra e formazione Giovanissime hanno fatto bella mostra di sé davanti a tifosi, simpatizzanti e rappresentanti dei mass media. Giocatrici grandi e piccole, schierate a bordo piscina, hanno sfilato come fossero modelle, chiamate una ad una dal presentatore Alain Tavanti, cuoco/caratterista ma soprattutto padre di una delle atlete più piccine. Della serie sogni di grandeur, ambizioni di crescita, ma ancora “tutto in famiglia”.

Regia del segretario/factotum Giampaolo Bonacchi e dell'addetto stampa, Stefano Baccelli.

Presenti i dirigenti della Federazione italiana giuoco calcio della regione Toscana e Pistoia, Stefano Riccomi, Luigi Vescarelli e Roberto D’Ambrosio, il presidente onorario del Centro Coordinamento Club arancioni Mauro Baiocchi, a ribadire la vicinanza all’Unione Sportiva Pistoiese 1921, l’assessore allo sport del Comune di Pieve a Nievole Lida Bettarini, dirigente addetta agli arbitri, e la mental coach Antonietta Giuntoli.

Hanno preso la parola anche il presidente Claudio Columeiciuc, il vice presidente Filippo Polvani, il direttore tecnico Stefano Barsotti, il direttore sportivo Salvatore Rivo, l’allenatore della prima squadra Paolo Biagiotti e il tecnico delle Giovanissime Cesare Pallara. E siccome tutti i salmi finiscono in gloria, la presentazione si è chiusa con un buffet, con tanto di brindisi benaugurante.

Dopo il bell’avvio stagionale – due successi in Coppa Toscana per la prima squadra, vittoria all’esordio in campionato per le Giovanissime –, nel fine settimana si torna in campo: domani l’altro sabato 14 ottobre, a partire dalle ore 17 al campo Breda di Pistoia, le Giovanissime affronteranno Pontedera per la seconda giornata del torneo regionale toscano under 14 di calcio a 9; domenica 15 debutto nel campionato regionale toscano di serie C per la prima squadra, che alle 15.30 se la vedrà al “Frascari” (o “Boario” che dir si voglia) di Pistoia con il sempre temibile Casentino.

Per le più grandi l’obiettivo è migliorare la posizione della passata stagione, ovvero il quart’ultimo posto: nell’ambiente, in realtà, si pensa di poter lottare per la media-alta classifica, specie se arrivasse l’ultima pedina, un altro difensore di qualità. Per le più piccole, affidate a Pallara, ben coadiuvato da Nesi, il traguardo è migliorare. Perché a livello giovanile le affermazioni contano zero: conta, invece, divenire brave atlete, serbatoio da cui la prima squadra può pescare in qualsiasi momento. Garantire validi ricambi fatti in casa, è un’autentica manna.