Pistoia, 11 ottobre 2017 - A fine mese in Azerbaijan si terranno i Mondiali di Grappling UWW (United world wrestling) che parleranno pistoiese vista la presenza di Irene Mungai, ventunenne che fa parte del Fight Gym Rio Grappling Club, società pistoiese che ha fatto la sua comparsa da qualche anno ma che già si è tolta numerose soddisfazioni. Irene tempo fa agli Europei di Belgrado ha conquistato una medaglia di bronzo che le è valsa il pass per i Mondiali: adesso si prepara a questa avventura con grande determinazione e con la voglia di far bene in un palcoscenico affascinante, suggestivo ma anche difficile. La concorrenza infatti sarà tanta così come il peso della tensione: occorrerà quindi chiamare a raccolta tutte le forze psicofisiche e rispondere presente alla chiamata, anche perché Irene Mungai vestirà i panni della Nazionale Italiana per cui avrà tantissimi occhi puntati su di sé rappresentando il nostro paese. “È sicuramente una grande soddisfazione per noi – spiega Alberto Tesi, istruttore di Irene alla Fight Gym Rio Grappling Club -. Irene ha lavorat sodo e strada facendo si è tolta moltissime soddisfazioni. Il bronzo europeo è stato il punto di partenza in questa nuovo avvicinamento al Mondiale e stavolta ha la maturità e l’esperienza per migliorarsi ancora, seppur consapevole che il palcoscenico è di altissimo livello. Tanta importanza e quindi anche tanta difficoltà, ma Irene ha l’umiltà giusta per trovare le forze migliori in vista di questo Mondiale. Ci stringiamo attorno a lei e le facciamo il nostro più grande in bocca al lupo”.