Pistoia, 6 marzo 2017 - Un pratese di 36 anni, residente a Quarrata, è stato fermato dalla mobile di Pistoia perché ritenuto responsabile di tre rapine a mano armata commesse ai danni di una tabaccheria di Pistoia e di due alberghi della Valdinievole, tutte messe a segno lo scorso novembre.

Al termine di un'indagine congiunta condotta dalla squadra mobile di Pistoia e dai carabinieri di Montecatini, il pm che ha condotto l'indagine, Linda Gambassi, sabato scorso ha emesso un decreto di fermo nei confronti del 36enne poiché vi era «il fondato e concreto sospetto che l'indagato potesse essere sul punto di espatriare all'estero».

L'uomo è stato rintracciato ieri mattina a Iolo (Prato), nell'abitazione della compagna, dove gli è stato notificato il provvedimento restrittivo a seguito del quale è stato condotto nel carcere di Prato. Gli episodi che gli vengono contestati sono avvenuti il 7 novembre in una tabaccheria di via Nazario Sauro a Pistoia, l'11 novembre al motel «Parco delle rose» di Chiesina Uzzanese e il 13 novembre all'hotel «Nizza e Suisse» di Montecatini.