Pistoia, 1 dicembre 2017 - La rapina si è consumata in pochi minuti nessuno delle centinaia e centinaia di clienti che affollavano stamani la Coop di Pistoia, che si affaccia su viale Adua si è reso conto di nulla. Soltanto gli impiegati chiusi nel box delle informazioni, si sono, purtroppo, dovuti arrendere subito alle minacce di due banditi con il volto coperto da sciarpe e berretti che hanno spianato davanti ai loro occhi due pistole, apparentemente vere. Gli impiegati che hanno accesso anche ai depositi di denaro, hanno consegnato ai due malviventi i soldi in quel momento a disposizione, si parla di circa diecimila euro. I due rapinatori hanno parlato in italiano con un accento del sud. Nessuno si è fatto male, nessuno è svenuto, i due banditi si sono rapidamente allontanati dall'ingresso laterale, da dove erano appena entrati e che si trova proprio a ridosso del box informazioni, e sono fuggiti.

Fuori c'era almeno un complice ad attenderli. Sono fuggiti tutti a bordo di una Fiat Uno di colore bianco che (gli accertamenti sono ancora in corso) era stata rubata stanotte nelle campagne di Casalguidi. Un colpo accuratamente preparato quindi, messo a segno da "professionisti", probabilmente pendolari dal sud. Un fenomeno di cui, nel periodo natalizio, si è sempre notata la recrudescenza. Per cancellare ogni traccia (soprattutto le impronte) i banditi hanno incendiato la vettura nella campagna di Pontelungo, in via di Bargi. I carabinieri hanno acquisito le immagini della videosorveglianza. Stamattina due banditi armati con volto travisato hanno fatto irruzione alla Coop entrando da uno degli ingressi principali. Si sono diretti immediatamente alla cassa centrale, quella dove non arrivano i clienti.