Pistoia, 17 giugno 2017 - C’È un lungo lavoro investigativo, di raccolta di testimonianze da parte della Polizia di Stato e di accertamenti svolti dagli inquirenti anche con i servizi psichiatrici alla base del provvedimento di allontanamento che il giudice per le indagini preliminari Alessandro Buzzegoli ha emesso nei giorni scorsi nei confronti di un uomo di cinquant’anni, pistoiese, con problemi di alcolismo, che avrebbe per anni maltrattato la madre e picchiato, offeso e minacciato la sorella quando questa si recava a casa di madre e figlio per assistere l’anziana. L’uomo è stato quindi allontanato dalla casa familiare e su di lui grava anche il divieto di avvicinarsi alla casa e ai luoghi frequentati dalla sorella. Dopo aver sopportato le angherie, la denuncia, da parte della madre, era scattata nel mese di gennaio scorso, dopo un epsiodio culminante in cui l’uomo avrebbe dato in escandescenze rompendo arredi di casa e gettandoli dalla finestra. Le indagini sono state dirette dal sostituto procuratore Claudio Curreli che aveva richiesto la misura cautelare al gip.