Pistoia, 12 settembre 2017 - Si parlerà di legittima difesa, di immigrati, di pubblica sicurezza e di altre questioni, anche controverse, su cui l’interesse dei cittadini è sempre molto vigile, ma non altrettanto correttamente informato, nel ciclo di incontri ideato dalla Biblioteca San Giorgio, insieme alla Questura di Pistoia, che prenderà il via domani (mercoledì 13 settembre), alle 17, nell’auditorium Tiziano Terzani della stessa biblioteca.

 

«È un’iniziativa che si inquadra negli input che ci dà il Dipartimento per la polizia di prossimità», ha spiegato il questore Salvatore La Porta, nella conferenza stampa di presentazione degli eventi, alla quale ha artecipato anche il prefetto Angelo Ciuni e Tatiana Wakefield della Biblioteca San Giorgio. «L’obiettivo – ha detto ancora il questore – è spiegare in maniera chiara alcune problematiche, sulle quali le notizie che hanno i cittadini sono spesso incomplete. Si parlerà di tematiche attuali, quali l’immigrazione, il rilascio di licenze, il porto d’armi, la legittima difesa. Di volta in volta, secondo gli input che arriveranno in questura, sceglieremo gli argomenti».

 

Tutti temi, è stato spiegato, su cui è facile che notizie non verificate possano diffondersi e creare nei cittadini opinioni e conoscenze contrarie alla realtà o comunque non corrispondenti al reale stato delle cose e della legislazione. Basti pensare alle controversie questioni legate alla legittima difesa in casa propria, di cui tanto si è parlato nelle ultime settimane. «Per quanto riguarda la legittima difesa, che è l’argomento del primo incontro – ha sottolineato il questore –, cercheremo di spiegare in maniera chiara tutte le sfaccettature di legge, in modo che il cittadino possa comprendere i limiti di legge e anche se è veramente necessario portare le armi, o rivolgersi invece alle istituzioni, che secondo me è la scelta consigliata».

 

I vari argomenti saranno trattati da funzionari e dirigenti della questura, che descriveranno in modo semplice lo stato dell’arte della legge, dando l’opportunità a chiunque di informarsi direttamente dalla fonte più autorevole in materia. Per adesso gli appuntamenti in programma sono tre il secondo mercoledì di ogni mese da settembre a novembre, sempre alle ore 17, nell’auditorium Terzani, ma il programma proseguirà anche raccogliendo i suggerimenti dei cittadini su altri temi da affrontare.