Pistoia, 7 dicembre - Un giovane nigeriano è stato arrestato dalla polizia di Pistoia con l'accusa di stalking. Il giovane è accusato di aver molestato ripetutamente, per mesi, anche con messaggi WhatsApp (e con appostamenti sotto il posto di lavoro e al bar da lei frequentato una trentenne pistoiese) conosciuta in primavera e che all'inizio lo aveva aiutato a cercare un alloggio, poi lui si è fatto sempre più insistente nelle sue richieste, tanto da costringerla a cambiare abitudini e a denunciarlo ai carabinieri a novembre. Ma lui ha continuato a perseguitarla.

Nella giornata di oggi,  giovedì 7 dicembre, l'uomo, irregolare sul territorio italiano, si è presentato per l'ennesima volta sul posto di lavoro della vittima, per infastidirla. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra volante della polizia di Pistoia, che su disposizione del pm di turno hanno arrestato il 20enne per il reato stalking. Adesso l'uomo si trova nel carcere di Pistoia a disposizione dell'autorità giudiziaria.