Sport

È la prima volta e non la scorderà mai. Gabriele Cimini, giovane talento pisano, ha scoperto l’emozione di salire sul podio di una prova di Coppa del Mondo, chiudendo al terzo posto. È accaduto a Heidenheim, nella tappa tedesca del circuito iridato di spada maschile. Un’impresa straordinaria per il pisano del Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo, che dopo i successi in ambito under20 ha fatto brillare la sua stella anche in Coppa del Mondo Assoluti. Cimini, che ancora deve compiere 24 anni, si è messo al collo un bronzo di grande prestigio nella gara vinta dal giapponese Kazuyasu Minobe, che ha superato in finale l’ucraino Bogdan Nikishin dopo che quest’ultimo aveva frenato in semifinale proprio la corsa del pisano. In semifinale l’azzurro ha pagato il gap d’esperienza con un avversario di 14 anni più anziano di lui e dal valore indiscusso. Cimini ha visto sfumare il sogno del gradino più alto del podio perdendo per 15-8. L’exploit è arrivato al termine delle due giornate di gara che lo hanno visto affrontare il giovedì la fase a gironi e poi due turni del tabellone preliminare. Guadagnato il pass per il main draw, Cimini non si è ritenuto appagato e ha esordito, questo venerdì, superando nel primo turno del tabellone principale lo statunitense Hoyle per 15-7, poi s’è imposto all’ultima stoccata, 15-14, sull’ucraino Khvorost, e ha continuato superando per 15-9 l’ungherese Banyai per tornare tra i “migliori otto” tre anni dopo l’ultima volta. Il punto esclamativo sulla sua prova magica, Cimini, l’ha messo battendo con il punteggio di 15-10 il coreano Kweon e conquistando così un posto sul podio. Alla fine per lui c’è stato il terzo gradino, accanto al russo Vadim Anokhin

Sport Tech Benessere Moda Magazine