Pisa, martedi 7 novembre 2017 - Prima i tre punti gettati alle ortiche all'ultimo secondo, poi la squalifica di Lisuzzo. La beffa dopo il danno. Il Pisa non ha ancora finito di leccarsi le ferite e anche recitare il “mea culpa” per i due punti persi domenica con la Pistoiese per la  papera firmata da Petkovic, che arriva subito un'altra tegola: Lisuzzo giovedì a Carrara non ci sarà. «Il Sindaco», infatti, è stato fermato da giudice sportivo per un turno in quanto ha fine partita ha «proferrito reiterate espressioni blasfeme». Ha bestemmiato, insomma. O così assicura di aver sentito uno dei giudici di gara. . Risultato: per il Pisa giovedi in terra apuana in difesa sarà emergenza perchè Pazienza rischia di trovarsi senza tre dei quanto difensori centrali in organico. Pure Ingrosso e Carillo, assenti per infortunio domenica ocn la Pistoiese, sono in forte dubbio, anche se all'ex Matera potrebbe questo punto potrebbe essere chiesto di stringere i denti.Più complicato, invece, il recupero di Carillo: il difensore, infatti, ha sentito un dolore muscolare nella seduta di venerdi e sabato, durante la rifinitura, ha preferito fermarsi per evitare di peggiorare la situazione. Nel suo caso si teme un problemino muscolare, sia pure di modesta entità, cosa che consiglia di non affrettare i tempi di recupero per evitare ricadute. Al momento, comunque, l'unico certo di esserci è il montenegrino Sabotic. 

Le sorprese da parte del giudice sportivo, però, non finiscono qui: il Pisa, infatti, è stato anche multato con un'ammenda di 1.500 euro “per aver causato ritardo sull'orario d'inizio della gara e perchè porprio sostenitori al termine della partita intonavano cori offensivi verso le forze dell'ordine”.