Partita finita. Missione compiuta: il Pisa batte meritatamente l'Olbia al termine di una gara tenuta in mano dal primo all'utimo minuto e rintuzza l'assalto della Viterbese che si è imposta sul campo del Prato. I nerazzurri riconquistato provvisoriamente anche il secondo posto in attesa della gara del Porta Elisa di questo pomeriggio alle 18.30 fra Lucchese e Siena.

40': Esordio fra i professionisti per il 17enne Langella, entrato al posto di Di Quinzio.

26': Entra Lisuzzo: boato da parte di tutto lo stadio.Pazienza pensa a blindare il risultato e passa al 3-5-2.

22': Olbia insidiosa con Pisanu che prova la conclusione in mischia respinta in mischia da un difensore nerazzurro.

17': Sostituzione anche nell'Olbia: Piredda per Biancu

15': Doppio cambio nel Pisa: escono Negro e Izzillo ed entrano De Vitis e Cuppone, al secondo gettone in campionato dopo i tre minuti giocati con il Prato.

6': Bella combinazione Mannini-Negro-Eusepi. Peccato che la sponda dell'ex Matera è leggermente corta e il centravanti nerazzurro è anticipato in extremis

1': Partita ripresa. Nessun cambio nelle due formazioni.

Fine primo tempo. Quarantacinque minuti da grande squadra per il Pisa che chiude meritatamente in vantaggio di due reti. Gira anche tutto bene ai nerazzurri che passano in vantaggio dopo nemmeno un minuto e raddoppiano al 25', ma il doppio vantaggio non fa una piega e arriva al termine di una prima frazione in cui i nerazzurri hanno dominato per larghi tratti, concedendo pochissimo all'Olbia.

46': L'occasione più nitida l'Olbia la crea nel recupero con un'incornata di Feola al termine di una mischia furibonda in area di rigore nerazzurra, respinta quasi sulla linea da Ingosso.

43': potente penetrazione di Izzillo che supera sullo slancio due avversari ed è chiuso in extremis da Aresti

38': Chiusura decisiva di Ingrosso su Ragatzu dopo una palla persa malamente a centrocampo da Di Quinzio

35': Striscione nel cuore della tifoseria nerazzurra: ''La capienza della Curva Nord è una vergogna''

25': Magia di Daniele Mannini che lascia sul posto Cotali e pesca Eusepi sul secondo palo. Il ''piattone'' del bomber nerazzurro finisce alle spalle di Aresti 2-0.

22': Occasionissima per il Pisa con Izzillo che calcia male e spara in Curva da distanza ravvicinata

18': Si vede anche l'Olbia con una sassata dalla distanza di Biancu smanacciata da Aresti.

10':  Arrivato in tribuna stampa il botteghino: 6.079 spettatori sugli spalti dell'Arena per un incasso di 53062,85 euro.

4': Pisa in campo con un 4-4-2 a trazione anteriore: Mannini e Di Quinzio, infatti, sono esterni di centrocampo con licenza di spingere.

1' Pisa subito in vantaggio con Negro che da distanza ravvicinata non lascia scampo ad Aresti. Seconda rete consecutiva per Maikol Negro 1-0.

1' Partita inizita. In Curva Nord striscione eloquente rivolto alla squadra: ''Grinta e determinazione è quello che vogliamo''.

Le formazioni ufficiali. Nel Pisa Negro ritrova una maglia da titolare nel tridente d'attacco insieme ad Eusepi e a capitan Mannini che, quindi,torna a giocare da attaccante. A centorcampo ci sono Di Quinzio e Izzillo. De Vitis in panchina. Nell'Olbia fiducia a Biancu come trequartista alle spalle di Ragatzu e Ogunseye.

PISA (4-4-2): Petkovic; Birindelli (dal 40'st Zammarini), Ingrosso, Carillo, Filippini; Mannini (dal 26'st Lisuzzo), Izzillo (al 15' st De Vitis), Gucher, Di Quinzio (dal 40'st Langella); Eusepi, Negro (dal 15' st Cuppone). A disp. Reinholds, Voltolini, Sabotic, Peralta, Cernigoi, Giannone, Zammarini, Favale. All. Pazienza

OLBIA (4-3-1-2): Aresti; Pisano, Leverbe, Iotti, Cotali; Pennington (dal 43' st Arras), Muroni, Feola (dal 32'st Murgia); Biancu (al 17'st Piredda); Ragatzu, Ogunseye. A disp. Idrissi, Van der Want, Pinna, Manca, Dametto, Oliveira, Vispo, Senesi. All. Mereu

Arbitro: Carella di Bari

Marcatori: pt 1' Negro, 25' Eusepi

Note: Angoli 3-3. Ammoniti: Cotali. Recupero: pt 1'; st 4'. Spettatori 6.079 (di cui 4.306 abbonati e 1.773 paganti) per un incasso di 53.062,85 euro