Pisa, sabato 17 giugno 2017 - Dalla cintola insù siicuramente. Ma il Pisa cambierà tanto anche nel reparto arretrato. Dove, al momento, le uniche certezze sembrano essere il giovanissimo Samuele Birindelli (18 anni), prodotto del settore giovanile nerazzurro, il portier Daniele Cardelli (22) e forse anche capitan Daniele Mannini (34)  che, quasi sicuramente rimarrà all'ombra della Torre, ma a cui potrebbe venir chiesto di arretrare parecchio il raggio d'azione rispetto alle ultime due stagioni. Di sicuro, invece, arriveranno almeno due difensori centrali e un altro portiere: per il primo ruolo la prima scelta è Andrea Ingegneri (25 anni), difensore centrale esploso quest'anno nel Pordenone (25 presenze e tre reti nella regular season) e seguito anche da un altro top club della Lega Pro come il Trapani e da due società di serie B quali Cesena ed Entella. Sulla fascia destra, invece, interessa Johad Ferretti (23), difensore eclettico in grado di agire sia al centro che su entrambe le fasce del reparto arretrato e reduce dalla promozione in cadetteria con la Cremonese (15 gettoni e una rete in grigiorosso): potrebbe essere lui a giocarsi una maglia con Birindelli. Nel reparto arretrato, però, ci sono anche diversi nodi da sciogliere: uno riguarda Longhi, terzino sinistro legato al Pisa per un'altra stagione ma seguito anche da diversi club di serie B (l'Avellino in particolare). Altri due, invece, Lisuzzo e Polverini: entrambi hanno un contratto fino a giugno 2018 ma il primo ha 36 anni e il secondo è reduce da un lungo infortunio e una stagione di pressochè totale inattività. Considerando che il numero degli “over” sarà limitato a quattordici, la dirigenza nerazzurra, sentito mister Gautieri, potrebbe anche decidere di rinunciare a uno due. Fra i pali, invece, piace il giovane lettone Reinis Reinholds, appena vent'anni ma già una stagione da protagonista in Lega Pro con il Racing Roma (19 presenze): il Genoa lo acquisterà e poi lo girerà in prestito. Il Pisa potrebbe candidarsi e bussare alla porta del club ligure.

In attacco la prossima decisione riguarderà il ruolo di centravanti: se non rimarrà Eusepi (28), gli obiettivi sono Caturano (27), 17 reti in 36 partite nel campionato appena concluso con il Lecce, il pisano Arrighini (27), reducw da una stagione da protagonista in cadetteria con il Cittadella e il bomber dell'Alessandria Bocalon 28 anni e 20 reti in 35 gare nella regular season nell'ultimo campionato. Ma nel reparto d'attacco gli arrivi potrebbero non essere finiti: se dovesse partire Varela (26), su cui avrebbe fatto un sondaggio anche l'Empoli, arriverà sicuramente un'altro esterno offensivo. Piacciono Cesarini (27) della Reggiana (25 gettoni e otto gol nell'ultimo campionato) che, in realtà è più un trequartista o una seconda punta, ma anche Salvatore Sandomenico (27): sei reti in 29 partite fra Juve Stabia e Viterbese nell'ultimo campionato, 22 centri in 68 gare nelle precedenti due stagioni con L'Aquila.