Pisa, martedì 5 dicembre 2017 - In tribuna  inferiore, insieme a tutti gli altri tifosi. Quei tredici posti li chiedevano da tempo i tifosi disabili che sono soliti seguire le partite del Pisa in quello spazio coperto tra la tribuna coperta e la Curva Nord per consentire. E finalmente, lunedi, durante il sopralluogo all'Arena della Seconda commissione consiliare, finalmente hanno avuto le risposte che volevano: vigili del fuoco e Coni, invero, avevano già dato da tempo il loro nullaosta all'intervento, considerato assolutamente compatibile con le condizioni attuali dello stadio. E ieri è arrivato anche il benestare dell'assessore ai lavori pubblici e al bilancio Andrea Serfogli: «Abbiamo fatto un piccolo progetto perché è necessario realizzare un paio di rampe d'accesso e un corrimano per raggiungere lo spazio individuato nella tribuna inferiore – ha spiegato -: l'importo è modesto, dato che si tratta di un investimento di 35mila euro, e soprattutto si tratta di una questione di civiltà. Dunque ho dato mandato agli uffici di predisporre nel più breve tempo possibile la determina di spesa».

Fumata bianca, quindi, su tutta la linea per la felicità dei ragazzi che, fra poco, finalmente potranno scegliere se assistere alla partita nello spazio ad hoc loro dedicato in modo esclusivo, oppure guardarla mischiati a tutti gli altri tifosi. Fra i più soddisfatti anche Antonietta Scognamiglio, presidente della Commissione consiliare e soprattutto attivista da anni impegnata per l'abbattimento delle barriere, architettoniche e non, che frenano l'integrazione dei disabili: «E' una cosa piccola ma molto importante– ha spiegato - perché è una richiesta che nasce direttamente dai ragazzi e dal loro comprensibile desiderio di poter decidere da dove seguire la partita. Quando c'è pioggia e vento in quel settore ci si bagna? Anche gli altri che seguono la partita da lì, in tali circostanze, non sono certo asciutti: i ragazzi lo sanno e potranno scegliere se guardare il Pisa dalla tribuna inferiore, organizzandosi con impermeabili e quel che occorre per proteggersi dalla pioggia, oppure andare nel piccolo capannone fra tribuna e curva. Vorremmo che nei primi mesi del prossimo anno l'intervento fosse completato».

Intanto una piccola cosa la farà il Pisa: da domenica con l'Arezzo ci sarà una cartellonistica apposita per indicare il bagno accessibile ai disabili del sotto tribuna, attualmente sconosciuto e quindi inutilizzato dalla stragrande maggioranza dei tifosi.