Pisa, 22 gennaio 2018 - La Betta Blues Society, formazione con base a Pisa (ma c'è anche un po' di Livorno nella band) , ha raggiunto la finale dell'International Blues Challenge di Memphis, la più importante manifestazione del genere musicale organizzata dalla Blues Foundation. Il gruppo formato da Elisabetta Maulo (voce), Lorenzo Marianelli (chitarra e cori), Fabrizio Balest (contrabbasso e cori) e Pietro Borsò (percussioni) è stata la prima formazione italiana a centrare l'obiettivo nei 34 anni di attività della rassegna, riuscendo a passare le varie selezioni che hanno visto confrontarsi ben 108 tra gruppi e solisti da tutto il mondo.

Sul palco dell'Orpheum Theatre la Betta Blues Society ha gareggiato con altre sette formazioni tra cui quella vincitrice, The Kesshea Pratt Band della Houston Blues Society. Tra i giurati della finale anche Little Steven, il chitarrista di Bruce Springsteen.

Il gruppo è nato a Pisa nel 2009 e nel 2011 ha pubblicato il primo album. Il secondo disco intitolato 'Roots' è uscito nel 2015 per l'etichetta 'Il popolo del Blues' e contiene 11 brani tratti dalla tradizione del blues, del folk e del gospel americani dei primi anni del Novecento. Il terzo album 'Let Them Out', con 10 brani originali, è stato quindi pubblicato nel dicembre 2016 sempre per 'Il popolo del Blues'.