Cascina (Pisa), 6 febbraio 2017 - “Non si può offendere i cittadini solo perché non concordi con le proprie affermazioni, Ceccardi ha sbagliato”. Il Pd di Cascina, dopo le dichiarazioni del sindaco dove ha chiamato ‘mentecatti’ coloro che abbandonano rifiuti e chi perde tempo a criticarla su Facebook, prende una posizione.

“Ceccardi in difficoltà passa alle offese, una vita passata giocando all’attacco - inizia il comunicato del Pd Cascina -. La sindaca Susanna Ceccardi non si preoccupa di risolvere problemi, il suo obiettivo è individuare un colpevole. Prima l'immondizia abbandonata era una grave colpa della passata amministrazione. Dopo l'immondizia abbandonata è colpa di ‘mentecatti’ (e altri epiteti del genere). E con questo il problema è risolto”.

Ma la discussione, sui social network è andata oltre e il Pd non perde tempo a sottolineare le parole del sindaco.

“Ma la sindaca ha anche il coraggio di dare del ‘mentecatto’ a tutti i cittadini cascinesi che criticano quello che lei sostiene. Alla faccia della democrazia - continuano -. La campagna elettorale è finita. È comprensibile la paura che i problemi usati per vincere (e non risolti) le si rivoltino contro, ma è quasi puerile questa foga contro chi critica e chi chiede risultati”.

“La sindaca deve maturare la consapevolezza che è sindaco di tutti, anche di chi non l'ha votata e pure di chi l'ha votata e si è già ricreduto - concludono -. In ogni caso se siamo al ‘mentecatti’ dopo sette mesi, chissà a cosa arriveremo entro un paio di anni”.

Irene Salvini