Pisa, 22 febbraio 2017 - In occasione della visita di Stato in Cina del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa è stata invitata nella delegazione ufficiale, con il Rettore Pierdomenico Perata e con il Direttore del Galileo Galilei Italian Institute a Chongqing e Co-Direttore dell’Istituto Confucio di Pisa Alberto di Minin, tra l’altro docente di Economia e Gestione delle Imprese al Sant’Anna. La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa riveste da tempo un ruolo di primo piano nel favorire la cooperazione scientifica tra i due paesi e, in questo contesto, mercoledì 22 febbraio a Pechino ha sottoscritto un accordo di collaborazione con la Chongqing University e con il Governo del Distretto di Bishan (Chongqing) per avviare la realizzazione della fase pilota della “Sino-Italian Research and Innovation Area”.

L’accordo vede tra i partner la Chongqing University, uno degli atenei cinesi di maggior prestigio, con il quale la Scuola Superiore Sant’Anna ha avviato rapporti di collaborazione scientifica nel 2006. L’accordo è stato ufficializzato a Pechino presso la Grande Sala del Popolo, sede del parlamento cinese, alla presenza del Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per la Scuola Superiore Sant’Anna hanno firmato Pierdomenico Perata e Alberto Di Minin; per la parte cinese il Presidente della Chongqing University e il vice Sindaco di Chongqing, rispettivamente Zhou Xuhong e Mu Huaping.

Il progetto “Sino-Italian Research and Innovation Area” servirà a realizzare un centro a Chongqing, dove sviluppare programmi di formazione come master e dottorati e attività di ricerca congiunte. L’area ospiterà anche uno spazio dedicato all’incubazione a servizio di imprese start-up generate dalla Scuola Superiore Sant’Anna e da altri atenei italiani.

“L’accordo firmato durante la visita di stato del Presidente della Repubblica Sergio Matterella – commenta Pierdomenico Perata - consolida la presenza della Scuola Superiore Sant’Anna, uno dei primi atenei italiani a formalizzare rapporti di collaborazione con gli atenei cinesi. La realizzazione del parco scientifico e tecnologico avverrà con il coinvolgimento diretto dell’Istituto Galileo Galilei con sede a Chongqing, che ci vede tra i promotori, e rappresenta una nuova possibilità per rendere ancora più proficui gli scambi e la cooperazione scientifica tra i due paesi. Di questa nuova collaborazione ne trarranno beneficio i nostri allievi e ricercatori e le aziende start up italiane, che potranno trovare nuove opportunità di sviluppo e di investimento in ottica globale”.

“Le risorse messe a disposizione dai partner cinesi – sottolinea Alberto di Minin – e allocate per lo studio di fattibilità del progetto, serviranno a valorizzare gli ormai dieci anni di presenza della Scuola Superiore Sant’Anna a Chongqing e ad attrarre nuovi partner accademici italiani, centri di ricerca e istituzioni, interessati a un approdo sicuro per sviluppare i nuovi passi della cooperazione scientifica con la Cina”.