Pisa, 15 gennaio 2017 - Trasferta romana per l'avvocato Gianvincenzo Tortorici – direttore Centro Studi Nazionale Anaci e rappresentante della sezione pisana dell'associazione. E' stato infatti siglato l’accordo tra l'associazione e la Scuola superiore dell'Avvcoatura. Obiettivo: sviluppare le reciproche conoscenze e le mutue professionalità in materia di gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare, con particolare riferimento alla disciplina del condominio e agli immobili, comprese quelle normative che, anche indirettamente, riguardano i soggetti sottoscrittori. Le firme sono state quelle di Francesco Burrelli, presidente di Anaci e Salvatore Sica, vice presidente della Scuola Superiore dell’Avvocatura – Fondazione del Csn.

L’obiettivo dell’accordo, spiegano i firmatari, può essere raggiunto sia attraverso l’organizzazione di eventi come convegni, seminari e corsi nei rispettivi temi di riferimento o, congiuntamente, concedendo crediti formativi ai partecipanti, sia costituendo commissioni di studio e gruppi di lavoro per approfondire le singole tematiche di settore. “La legislazione – spiegano Tortorici, Burrelli e Sica – soprattutto quella europea, concernente il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale, nonché quella relativa alla sicurezza degli immobili, è e sarà sempre di più oggetto di confronto e studio per attuare e applicare al meglio le leggi vigenti in materia e anche per avanzare al legislatore proposte o modifiche di legge per ridurre, se non proprio eliminare, i rischi per i condomini e per i cittadini che vi abitano e lavorano. Gli eventi naturali come alluvioni e terremoti, oppure quelli causati dall’uomo, come le devianze ecologiche – riprendono i sottoscrittori dell’intesa – sono oggetto di indagini tecniche e giuridiche che costituiscono argomenti di discussione scientifica per le quali, i rispettivi Centri Studi possono scambiarsi le tesi e le soluzioni più idonee”.