Pisa, 23 novembre 2017 - La sinergia è relatà. Per la prima volta Scuola Normale e Scuola Sant’Anna organizzano un incontro di accoglienza congiunto per i nuovi allievi dei rispettivi Corsi di PhD. Domani, venerdì 24 novembre, a partire dalle 9.30 nel Palazzo della Carovana della Normale, gli studenti appena “reclutati” dalle due istituzioni per il Corso di Perfezionamento (l’equivalente del Dottorato delle Università) si ritroveranno insieme per conoscere l’offerta didattica e le linee di ricerca delle due Scuole di eccellenza pisane, che hanno intrapreso un percorso per federarsi e presentarsi come un’unica realtà accademica nel panorama italiano ma soprattutto internazionale.

Il Direttore della Normale Vincenzo Barone, e il rettore della Scuola Sant’Anna, Pierdomenico Perata, insieme al Presidente della Sant’Anna Yves Mény, saluteranno i nuovi allievi con il prorettore Andrea Ferrara (Scuola Normale) e il delegato Piero Castoldi (Scuola Sant’Anna).

A seguire alcuni rappresentanti degli studenti Phd di Normale e Sant’Anna e delle associazioni di allievi ed ex-allievi delle 2 Scuole universitarie, spiegheranno ai nuovi arrivati in cosa consista la vita dell’allievo PhD (a intervenire saranno Francesca Feo della Scuola Normale Superiore: Who does what, when and how? Organization and representation at SNS and SSSA; Mariateresa Lazzaro, coordinatore a Pisa dell’Associazione Dottorandi e Dottori di ricerca italiani: Doing a PhD in Italy: ADI Italian Association of PhD students; Maria Lorena Florez Rojas, della Scuola Sant’Anna: What if I am an International PhD Student? Sant’Anna Students International Network).

I nuovi allievi del Corso PhD, ammessi dopo una selezione che si è svolta nei mesi scorsi, sono complessivamente 174, 90 quelli della Scuola Sant’Anna (656 le domande arrivate) e 84 quelli della Scuola Normale (a fronte di 565 domande). Il 30% degli studenti in entrambe le Scuole proviene dall’estero.