Pisa, 1 febbraio 2018 - Nuovo corso di alta formazione targato Scuola Sant'Anna.

Stipula e gestione degli accordi sindacali, ristrutturazioni e crisi aziendali, esternalizzazioni, nuove forme di collaborazione, inquadramento professionale e nuove mansioni: sono numerose le novità che interessano il diritto del lavoro, negli ultimi anni caratterizzato da frequenti aggiornamenti di carattere normativo. Per offrire un adeguato supporto formativo sulle innovazioni di carattere normativo introdotte nell’ultimo decennio, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa con il suo Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo), in collaborazione con Ti Forma, organizza il corso di alta formazione sul diritto del lavoro in trasformazione, giunto alla quinta edizione, le cui iscrizioni restano aperte fino al 22 febbraio 2018. Le lezioni si tengono a Firenze, presso la presso la sede di Ti Forma, in via Giovanni Paisiello 8, nel periodo compreso tra il 2 marzo 2018 e il 25 maggio 2018, per un totale di 43 ore di formazione.

Possono presentare domanda di iscrizione, al corso nella sua completezza come a singole giornate formative, coloro che abbiano conseguito una laurea quadriennale (vecchio ordinamento), triennale, specialistica e magistrale (nuovo ordinamento) in giurisprudenza, nelle scienze dei servizi giuridici, in scienze politiche ed economia.

La possibilità di presentare domanda è estesa a coloro che siano in possesso di un’esperienza professionale di almeno un anno nell’area delle risorse umane o delle relazioni sindacali, nonché gli iscritti all’ordine dei consulenti del lavoro, all’ordine degli avvocati, all’ordine dei dottori commercialisti. Il corso si rivolge a tutti coloro che ricoprono incarichi con funzione direttiva o di alta responsabilità nelle aree delle risorse umane e delle relazioni sindacali presso imprese a partecipazione pubblica, in particolare quelle che erogano servizi pubblici locali, private ed enti pubblici.

E’, inoltre, rivolto ad avvocati, consulenti del lavoro e commercialisti.

La direzione scientifica è affidata ai professori e avvocati Paolo Carrozza e Pasqualino Albi, rispettivamente della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Pisa, e si rivolge soprattutto ai professionisti nella gestione delle risorse umane che operano in imprese private, pubbliche amministrazioni, organizzazioni sindacali. Le implicazioni determinate dalle grandi trasformazioni nel diritto del lavoro sono destinate a portare innovazioni nel settore privato e, seppure con proiezioni differenti, nel pubblico impiego. I cambiamenti sono molteplici e presuppongono un alto livello di preparazione da parte degli operatori che, nella fase attuale, possono avvertire difficoltà nell’attuare le novità di legge, i cui effetti cui effetti sono destinati a modificare in maniera significativa il modello giuslavoristico. Il corso promosso dalla Scuola Superiore Sant’Anna vuole offrire con il suo percorso formativo “uno slancio qualitativo nella gestione delle risorse umane – spiegano i responsabili scientifici - favorendo il confronto fra imprese, pubbliche amministrazioni, organizzazioni sindacali, professionisti su temi cruciali come la flessibilità del lavoro, l’occupabilità, la competizione, le relazioni sindacali, il cosiddetto ‘capitale umano’. Ulteriore obiettivo – proseguono - è rendere il corso un laboratorio di confronto fra pubblici e privati operatori rispetto al quale il corso si pone in una posizione di mediazione anche al fine di elaborare risposte e strategie dirette a rendere agevole un’applicazione razionale del modello normativo, proprio muovendo dalle istanze rappresentate dai portatori di interessi”.

Bando, modulo di domanda e calendario delle lezioni sono disponibili qui.