Pisa, 31 dicembre 2017 - Quando si è presentato al triage del pronto soccorso di Cisanello lamentava forti dolori addominali. «E’ da ieri sera che non mi sento bene – ha dichiarato all’infermiere di turno – dopo cena ho cominciato ad accusare un fastidio nella regione addominale. Ho preso un antidolorifico e speravo che nel corso della notte tutto si risolvesse. Invece, niente....».

L’uomo, di mezza età, era arrivato in città da una città nel Nord Italia per ragioni di lavoro e quindi dal momento che i dolori non passavano non ha fatto altro che recarsi al pronto soccorso del nostro policlinico. Un caso come tanti hanno pensato i medici che lo hanno preso in carico. Ma la sorpresa è emersa nel corso dell’ecografia a cui il paziente è stato sottoposto. E’ grazie al ricorso all’ecografia, infatti, che i medici increduli hanno trovato un sex toy all’interno del corpo, esattamente un vibratore della lunghezza di una quindicina di centimetri. L’uomo imbarazzato ha spiegato di averlo utilizzato la sera precedente. Inizialmente ha tentato invano di estrarre il giocattolo sessuale da solo, ma poi ha dovuto rivolgersi ai sanitari. L’oggetto è stato rimosso con le pinze e sotto anestesia. Non è di certo il primo caso, era già stato reso noto un caso simile di una donna che aveva dimenticato un oggetto dentro di lei, addirittura per alcuni anni.

Per non parlare degli oggetti strani trovati come tappi di lacca per capelli, contenitori, bicchieri di plastica e giocattoli per bambini. Tutti ‘corpi’ estranei (è proprio il caso di scrivere) rinvenuti dai medici del pronto soccorso. Una carrellata di ‘giochi’ che qualche sanitario conserverebbe in un museo delle stranezze umane.