Pisa, 11 agosto 2017 - Maxi sequestro di stupefacenti in via del Fosso vecchio. I militari della Guardia di Finanza e gli uomini della polizia municipale di Cascina hanno trovato una piantagione con 148 piante di canapa, alte ben cinquanta centimetri. E come se non bastasse, sono usciti da quell’area, a pochi passi dalla superstrada Firenze, Pisa, Livorno con altra droga – hashish ed oppio –, ma anche con il necessario a confezionare le dosi. Due persone sono finite nei guai e sono ora in attesa di presentarsi davanti all’autorità giudiziaria.

Il blitz è scattato ieri mattina. Gli uomini della polizia municipale di Cascina e i militari delle Fiamme Gialle si sono presentati in via del Fosso Vecchio per controllare un appezzamento di terreno che da tempo era tenuto sotto controllo per gli ‘strani’ movimenti che qualcuno aveva notato al di là di quel cancello chiuso con una catena. Era stato il continuo via vai di auto a insospettire gli investigatori che, ieri mattina, hanno fatto il blitz.

Il proprietario del terreno, un trentanovenne italiano, non si aspettava quella visita, ma si è lasciato convincere ed ha fatto entrare quel gruppo di persone che aveva mostrato il distintivo e chiesto di effettuare un controllo.

E’ stato così, che perlustrando tutto quel terreno sono state trovare la 148 piante in fase di fioritura. I beninformati raccontano che l’odore nell’aria era inconfondibile e che ha, in qualche modo, anche ‘guidato’ i militari alla scoperta di quella piantagione che – stando almeno a quanto emerge dalle prime informazioni – era separata dal resto del terreno con del canniccio. Era stato fatto di tutto per nasconderla agli occhi indiscreti. Ma l’odore e il controllo accurato non avrebbero potuto celarla.

Il proprietario di quel terreno è finito nei guai e, con lui, anche la sua compagna, di qualche anno più grande dell’uomo e che al momento dell’irruzione dei militari si trovava all’interno di quell’area. Sono stati entrambi arrestati e tutto quanto trovato è stato sequestrato. Oltre alle piante in fiore di canapa indiana, gli investigatori hanno trovato anche altra droga. E, poi, ancora, denaro contante – si parla di diecimila euro – e bilancini di precisione. Sono stati portati via e messi da disposizione dell’autorità giudiziaria anche coltellini a serramanico ed un machete. Soddisfazione per l’operazione è stata espressa dal sindaco Susanna Ceccardi che ha ringraziato la Guardia di finanza di Pisa e gli uomini della polizia municipale di cascina per l’ottimo lavoro.