Pisa, 14 luglio 2017 - Sequestrati  22 chili  di cocaina purissima, per un valore di circa 9 milioni di euro, e arrestate due persone per traffico illecito di sostanze stupefacenti. 

Il blitz del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Pisa è scattato a Tirrenia, sul litorale pisano, dopo un controllo sugli alloggiati negli alberghi della costa che ha evidenziato la presenza di uno spagnolo che aveva prenotato una camera per quasi tre mesi. I finanzieri hanno deciso di fare irruzione nella stanza e lo hanno sorpreso insieme ad un complice peruviano mentre nascondeva lo stupefacente nel controsoffitto del bagno dove era appena stato praticato un foro con martello e scalpello.

Per fare in fretta i due si erano feriti alle braccia e quando sono entrati in camera i finanzieri hanno notato che i loro vestiti erano sporchi di calce, polvere e altri residui delle lavorazioni da muratori. In un armadio a muro erano invece nascosti 21 panetti di cocaina che una volta tagliata e immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 9 milioni di euro. Lo spagnolo e il peruviano sono in carcere mentre sono in corso indagini per individuare la provenienza e la destinazione della sostanza stupefacente.