PISA – 26 giugno 2017 - Primo contatto con il mondo dell’università e della ricerca per 100 studenti provenienti da tutta Italia, che hanno appena concluso il quarto anno delle scuole superiori e che sono stati selezionati per partecipare al corso di orientamento per la scelta degli studi universitari, promosso in maniera congiunta dalla Scuola Superiore Sant’Anna, insieme alla Scuola Normale Superiore e alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia. Dal 26 giugno e fino a sabato 1° luglio la sede storica della Scuola Superiore Sant’Anna, a Pisa, ospita lezioni, seminari, confronti, testimonianze alternate a visite agli istituti e ai laboratori dove i ricercatori sviluppano alcuni dei progetti di ricerca più avanzati. Si tratta del primo corso organizzato in maniera congiunta dalle tre scuole universitarie superiori (Normale, Sant’Anna, IUSS) nell’ambito della federazione. I 100 partecipanti, tra ragazze e ragazzi, sono stati selezionati da gennaio 2017 partendo da un elenco di circa 2mila nominativi, segnalati dai dirigenti scolastici di tutta Italia. La selezione si è articolata in vari passaggi ed è stata indirizzata dai risultati scolastici - per la maggior parte di loro la media non scende sotto il 9,5 – dal profilo dello studente e dalla motivazione a frequentare un corso che li mette in contatto precoce con il mondo dell’università.

Le ragazze e i ragazzi che da oggi si ritrovano a Pisa cominciano a pensare verso quale percorso di studio universitario dirigersi dopo l’esame di maturità: per «orientare» la scelta, il corso presenta delle tavole rotonde in cui, partendo da un tema centrale, diverse discipline si confrontano per mettere in luce l’attualità e l’interdisciplinarietà dei corsi di studio. Ci sono poi lezioni frontali, visite ai laboratori per cominciare a confrontarsi con le sfide della robotica, dell’informatica, della biologia, della medicina e non solo. I laboratori di didattica orientante presenteranno le altre facce della ricerca per il diritto, l’economia, il management, le neuroscienze, lo studio della terra. Da segnalare un’altra novità, ovvero alcune testimonianze che si aggiungono alle lezioni, proprio per mettere in luce come tra il percorso di studi e il lavoro esista un percorso personale e professionale, come quella che sabato primo luglio alle ore 10.30, in chiusura, porterà l’ex atleta Andrea Zorzi, con una riflessione sull’altra faccia del talento, tra «vittorie e sconfitte».

La partecipazione e il soggiorno a Pisa, comprensivo di vitto e alloggio, sono gratuiti per tutti i partecipanti. Quello di Pisa è uno di uno dei tre appuntamenti previsti nell’ambito della “Scuola di Orientamento Universitario”, alla prima edizione, voluta da Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, IUSS, che hanno deciso di condividere e mettere a frutto le proprie competenze ed esperienze nell’ambito del processo di federazione che le vede impegnate. In contemporanea con il corso di Pisa, si svolge a San Miniato un analogo corso di orientamento, con altri 90 studenti. Dal 10 al 15 luglio tappa allo IUSS a Pavia per la terza settimana del corso.

Il programma dettagliato è disponibile su http://www.santannapisa.it/sites/default/files/programma_del_corso_scuola_superiore_santanna_0.pdf