Cascina (Pisa) 18 marzo 2017 - Torna la paura della meningite. Un nuovo caso di meningite meningococcica di tipo C è stato in una ragazza di Cascina (PI) di 27 anni, non vaccinata. Dopo l’accesso al pronto soccorso di Pontedera dove è stata effettuata la prima diagnosi è stata trasferita nel reparto di malattie infettive di Livorno, le sue condizioni sono buone. I primi sintomi si sono palesati ieri, venerdì 17 marzo.

«Dall’inchiesta epidemiologica effettuata dai sanitari dell’igiene pubblica della Asl – spiega proprio l’Azienda sanitaria olocale – è risultato che la donna, nei dieci giorni precedenti l’esordio della sintomatologia», ha frequentato i locali elencati di seguito:

- Discoteca “Boccaccio”, via del Tiglio n. 143, Calcinaia (Pisa) il 14 marzo 2017 dalle ore 24.00 alle ore 03.00. In quella serata le sale aperte erano: Vipera, Viperotto e Bodega;

- Ristorante cinese-giapponese Kirin, via Tosco Romagnola n. 203, Cascina il 15 marzo 2017, dalle ore 21.30 alle ore 23.30.

«L’Asl raccomanda a quanti avessero frequentato i due locali nei giorni e negli orari sopra indicati di eseguire la profilassi antibiotica».

Gli ambulatori dell’ufficio di Igiene Pubblica in Galleria Gerace n. 14, Pisa (sopra la Media Word, primo piano) effettueranno una straordinaria apertura il 18 marzo 2017 dalle 15 fino alle 18.30 e la domenica 19 marzo 2017 dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. «Si fa presente che la profilassi è raccomandata esclusivamente per chi ha frequentato i locali nelle date e negli orari indicati. Per i residenti in altre provincie, la Asl raccomanda di rivolgersi alla guardia medica del loro territorio».